Cronaca Italia

Violenza sessuale, due ragazze aggredite in stazione e sul treno a Varese: arrestati due uomini

Sono stati arrestati due uomini con l'accusa di aver violentato le due 22enni aggredite sulla tratta Milano-Varese, la prima su un treno la seconda nella stazione di Venegono Inferiore.
aggressione sessuale treno

Sono stati arrestati due uomini per le violenze sessuali che sono avvenute venerdì sera sulla tratta del treno Milano-Varese. La prima aggressione è avvenuta su un convoglio e la seconda, un tentativo di stupro fortunatamente scampato, nella stazione di Venegono Inferiore. Le due vittime sono due giovani di 22 anni, che hanno fornito dettagli utili a identificare i due uomini fermati, un italiano e l’altro di origine straniera tra i 25 e i 30 anni.

Arrestati due uomini per le violenze sessuali sul treno Milano-Varese e in stazione

Due diverse aggressioni sessuali nella stessa sera, avvenute a poca distanza l’una dall’altra presumibilmente da due uomini rintracciati in serata in un appartamento di Tradate, provincia di Varese.

I due uomini sono stati arrestati dalla Squadra Mobile di Varese e dalla Polfer dopo l’intervento dei Carabinieri per una segnalazione di schiamazzi in un’altra abitazione.

Fondamentali per il riconoscimento le immagini delle telecamere di sicurezza della stazione di Venegono Inferiore, dove i due presunti violentatori sono scesi dal treno in cui si è consumato il primo stupro, e la descrizione fatta dalle due vittime. I due sono un uomo di origine italiana e un altro uomo di provenienza nordafricana.

Si troverebbero ora in carcere, soggetti a un fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura di Varese.

L’assessore lombardo alla sicurezza: “Più controlli, ma manca l’organico”

A seguito delle violenze sessuali, l’assessore della Regione Lombardia alla Sicurezza Riccardo De Corato ha dichiarato che saranno potenziati i controlli sulle linee regionali. La Polfer avrebbe già linea aumentato l’attività sulla linea “Laveno-Treviglio e li potenzierà sulle altre linee, purtroppo però l’organico degli agenti non è sufficiente a garantire controlli capillari su tutte le linee e i convogli“.

Particolarmente vulnerabili sono gli orari serali, con stazioni spesso deserte che possono diventare una trappola, come dimostra questo caso.

Le aggressioni a due 22enni sulla tratta Milano-Varese

Le aggressioni si sono consumate in due diversi momenti. La prima in un vagone del convoglio Trenord della tratta Milano-Varese, dove la 22enne si sarebbe trovata da sola. Sarebbe stata violentata dai due, che sarebbero poi scesi alla stazione di Venegono Inferiore, dove si sarebbe trovata la seconda vittima in attesa del treno.

La violenza non sarebbe stata perpetrata per le urla della giovane, che avrebbe fatto scappiare i malviventi preoccupati che richiamassero altre persone.

Le due ragazze sono state soccorse e portate in ospedale sotto shock, dove hanno fornito una descrizione degli aggressori.

Potrebbe interessarti