Gossip

Rita Pavone, la giudice di All Together Now racconta il grande amore per Teddy Reno: “Ero innamoratissima”

La cantante ed attrice si racconta in una interessante intervista ripercorrendo la sua vita ed il suo ruolo di giudice nel programma All Together Now.
rita pavone e teddy reno

Nella nuova edizione di All Together Now la stiamo continuando ad apprezzare nelle vesti di giudice, sempre schietta e diretta pronta a dare ai concorrenti in gara tanti consigli ed anche amare verità. Un ruolo quello del giudice che sta ricoprendo con successo per la seconda stagione consecutiva, che l’ha rilanciata televisivamente dopo i fasti del passato. Rita Pavone si è raccontata ripercorrendo la sua vita, dal suo grande amore con Teddy Reno alla sua carriera come cantante ed attrice che l’hanno resa un volto televisivo e musicale apprezzato sin dagli anni ’60, senza dimenticare cosa vuol dire giudicare ed essere giudicati.

Rita Pavone, gli inizi della sua carriera

Rita Pavone è un volto apprezzato della nostra televisione da quasi 60 anni, da quando con la sua voce potente rinchiusa in quel fisico così delicato ha conquistato milioni di italiani. In tanti se la ricorderanno interpretare il personaggio iconico di Gian Burrasca, quel ragazzino scalmanato che metteva in scena le sue avventure che le hanno insegnato molto.

Come lei stessa ha raccontato sulle pagine di Tv Sorrisi e Canzoni, neppure lo avrebbe voluto interpretare: “Avevo 19 anni, ero agli inizi, il mio sogno era cantare.

Non sopportavo l’idea di essere cantante, attrice e pure… maschio“. Poi ci ha lavorato: “Mi sembrava di rinunciare alla mia femminilità. Poi la regista Lina Wertmüller mi suggerì di studiare Katharine Hepburn in “Il diavolo è femmina”, dove si fa passare per un uomo. Ho avuto una fulminazione: recitare è solo indossare un abito e poi toglierlo“.

Rita Pavone e Teddy Reno: l’amore

Questa esperienza l’ha di certo formata e le ha insegnato ad andare avanti anche contro i giudizi che ha affrontato quando giovanissima si innamorò del suo agente Teddy Reno. A tal proposito l’artista racconta di come la storia fu vista di cattivo occhio dall’opinione pubblica dell’epoca, ripercorrendo quel periodo buio che le ha però dato tanta forza: “Ero innamoratissima.

Sapevo che se avessi perso quel treno, avrei perduto una parte di me. Ma gli attacchi furono feroci, per la differenza di età (lui ha 19 anni più di lei, ndr) e perché era stato sposato. E dal momento che era il mio manager, arrivarono a insinuare che la nostra storia fosse una messinscena per far parlare di me e vincere il “Cantagiro”. Neanche fosse stato l’Oscar”. Poi ha superato le critiche: “Ho dato e ricevuto un amore immenso e avuto una carriera stupenda“.

L’esperienza ad All Together Now

Per la seconda stagione consecutiva la stiamo vedendo nei panni di giudice ad All Together Now al fianco di Anna Tatangelo, Francesco Renga e J-Ax e con la conduzione di Michelle Hunziker. Un ruolo che la cantante si è saputa cucire addosso alla perfezione, dispensando più che dei giudizi dei veri e propri consigli ai giovani concorrenti in gara.

Una sorta di missione la sua, basata ovviamente sulla verità e sulla sincerità in modo da far crescere chi ascolta le sue parole e da indirizzare anche quando magari il talento pare latitare: “Io cerco di essere onesta. Inutile inseguire dei sogni senza avere le carte in regola per realizzarli. E spiego sempre il perché dei miei giudizi. Oggi va di moda dire “Mi sei, o non mi sei, arrivato”. Ma che vuol dire? Arrivato dove? Bisogna dare delle motivazioni concrete. Anche se arrivano dei grandi schiaffoni, perché se si vuole fare questo mestiere è necessario abituarsi a prenderli”.

Potrebbe interessarti