Cronaca Italia

Sciatori travolti da una valanga a La Thuile, in Valle d’Aosta: estratti vivi, ma uno è molto grave

Sono vivi gli sciatori estratti in queste ore dalla neve sulle montagne della Valle d'Aosta dopo che una valanga li aveva travolti. Uno di loro presenta condizioni di salute molto gravi.
Valanga

Si è sfiorata la tragedia in queste ore a La Thuile in Val d’Aosta. Qui infatti una valanga sembrerebbe aver travolto due sciatori, rendendo necessario l’intervento dei soccorsi. Oltre a loro vi sarebbe anche una terza persona, che non risulterebbe essere rimasta coinvolta nell’incidente. Il soccorso alpino della regione è giunto sul posto.

Morto sciatore 25enne travolto dalla valanga a La Thuile in Valle d’Aosta

AGGIORNAMENTO DELLE 18:03

È di questi minuti la notizia della morte dello sciatore milanese di 25 anni, travolto dalla valanga nella zona del Piccolo San Bernardo sopra La Thuile. Le sue condizioni erano sembrate gravi sin da subito ai soccorritori che al loro arrivo lo avevano trovato sepolto sotto 80 centimetri di neve.

Come ricorda TgCom24, era stato estratto e trasportato a valle da un elicottero. I medici avrebbero tentato a lungo di rianimarlo, ma le sue condizioni sarebbero state gravissime a causa di un politrauma. Il decesso è avvenuto all’ospedale Parini di Aosta.

Sciatori travolti da una valanga a La Thuile: le loro condizioni

Due sciatori sarebbero stati travolti da una valanga mentre si trovavano in una parte del comprensorio di La Thuile che attualmente, spiega Ansa, è chiusa.

Sul posto sarebbe stato presente anche un terzo escursionista, riporta TgCom24. Quest’ultimo non sarebbe rimasto coinvolto e sarebbe invece riuscito a lanciare l’allarme. A prestare soccorso sono giunti il Soccorso alpino valdostano, la guardia di finanza e i pisteurs della società che ha in gestione gli impianti di risalita. Un uomo è stato estratto vivo. È residente in Lombardia e ha 25 anni. Le sue condizioni sarebbero molto gravi. La seconda persona sembrerebbe invece essere riuscita a uscire dalla neve senza riportare conseguenze preoccupanti. A confermare l’episodio vi sarebbero le parole di Killy Martinet che, come ricorsa Ansa, è il presidente delle funivie del Piccolo San Bernardo.

Incidente in montagna nel Centro Italia: la vicenda

Quello avvenuto in questi istanti in Valle d’Aosta non è il solo incidente in montagna di cui si sta parlando in queste ore.

Nel territorio del comune di Amatrice (Rieti), è infatti stato ritrovato il corpo senza vita dell’escrursionista di 57 anni, Antonello Spanu, disperso da sabato sul Monte Gorzano. Le ricerche del cadavere hanno visto la collaborazione di una squadra composta da membri del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, dei Vigili del Fuoco, della Guardia di Finanza e del IX Reggimento Alpini dell’Aquila.

Spanu, ricorda Ansa, era scomparso sabato scorso durante un’escursione. A lanciare l’allarme era stato lui stesso, una volta resosi conto di aver perso l’orientamento a causa di un improvviso peggioramento delle condizioni meteo. Da quel momento il suo cellulare aveva smesso di funzionare.

Potrebbe interessarti