Sai che...

Cosa succede nel cervello di una nonna quando vede suo nipote: la ricerca sulla speciale reazione

Le nonne sono, da sempre, membri essenziali delle nostre famiglie. Svolgono, infatti, un ruolo importante nella crescita dei nipoti. Secondo uno studio, c'è una spiegazione scientifica.
Cosa succede nel cervello di una nonna quando vede suo nipote: la ricerca sulla speciale reazione

In molte famiglie, le nonne giocano un ruolo importante e speciale nella crescita dei nipoti, dei quali si prendono cura migliorando il loro benessere generale. Il legame fra nonne e nipoti è spesso caratterizzato da un affetto speciale, ma vi siete mai domandati cosa accade nel cervello di una nonna quando vede un suo nipote?

Cosa succede nel cervello delle nonne quando vedono i loro nipoti: la ricerca

Alcuni studiosi della Royal Society, un’accademia scientifica indipendente, hanno provato a rispondere a questa particolare domanda. James K Rilling, Amber Gonzalez e Minwoo Lee sono autori dello studio “The neural correlates of grandmaternal caregiving”, che si potrebbe tradurre come: “Le collerazioni neuronali della cura granparentale.

In buona sostanza uno studio, in particolare, sulle attenzioni delle nonne verso i loro nipoti. Per la loro ricerca hanno reclutato ben 50 nonne con almeno un nipote biologico tra i 3 e i 12 anni. Hanno misurato le loro funzioni cerebrali in diverse occasioni: mentre guardavano le immagini del loro nipote, di un bambino sconosciuto, del loro figlio (genitore del nipote) ed infine di un adulto sconosciuto. Per far ciò si sono serviti di una risonanza magnetica apposita.

Le nonne hanno dovuto, poi, compilare un questionario sul loro grado di attaccamento al nipote. I ricercatori si sono occupati di osservare quali aree del cervello venivano attivate nel corso dei vari esami.

Legame nonne e nipoti: le conclusioni della ricerca

Dopo aver confrontato i vari risultati, i ricercatori sono giunti ad una definitiva risposta per la criptica questione. L’immagine dei nipoti attivava nella maggior parte delle nonne un’area del cervello coinvolta nell’empatia emotiva e nel movimento. Coloro che hanno attivato maggiormente l’area dell’empatia cognitiva desideravano, secondo il questionario, un maggior coinvolgimento nella cura del nipote.

In conclusione, secondo lo studio della Royal Society, le nonne tendono a provare una sorta di forte desiderio di protezione verso i loro nipoti, causato proprio dalla forte empatia che le coinvolge.

I ricercatori hanno poi paragonato i dati di questo studio con quelli di uno studio precedente condotto su alcuni padri. Dal confronto è emerso come nelle nonne si attivasse maggiormente, alla vista dei nipoti, l’area legata all’empatia emozionale.

La ricerca si rivela, quindi, particolarmente utile nel comprendere l’importante ruolo delle nonne nella crescita e nel benessere dei nipoti tramite il loro sostegno emotivo e pratico.

Potrebbe interessarti