Cronaca Italia

Giancarlo Magalli condannato per diffamazione aggravata nei confronti di Adriana Volpe: ora dovrà risarcirla

Giancarlo Magalli è stato condannato per diffamazione aggravata nei confronti di Adriana Volpe, per via di un'intervista al settimanale Chi risalente al 2017. Il conduttore si difende.
Giancarlo Magalli Adriana Volpe

Da tempo ormai è nota la diatriba che vede protagonisti Giancarlo Magalli e Adriana Volpe. I due conduttori hanno più volte discusso in merito al periodo che gli ha visti impegnati fianco a fianco in Rai, lanciandosi frecciatine e accuse reciproche. Ora però la questione sembrerebbe essersi fatta ancora più seria. Giancarlo Magalli è stato condannato per diffamazione aggravata nei confronti di Adriana Volpe.

Giancarlo Magalli condannato per diffamazione aggravata per un’intervista su Adriana Volpe

Risalgono ormai all’inizio di ottobre le ultime vicende relative ai battibecchi fra Adriana Volpe e Giancarlo Magalli.

Proprio allora, in concomitanza con l’inizio della nuova edizione del GF Vip, la conduttrice aveva avuto da ridire con la collega opinionista Sonia Bruganelli, dicendosi arrabbiata dopo aver visto una fotografia che la ritraeva in compagnia del conduttore. Dopo che la vicenda era stata discussa anche nel corso della diretta del reality, la Volpe non aveva più parlato pubblicamente di Magalli, né della discussione in atto ormai da tempo. Ora però dal Tribunale di Milano arriva un aggiornamento inaspettato sulla vicenda dei due ex colleghi.

Giancarlo Magalli è stato condannato per diffamazione aggravata nei confronti di Adriana Volpe.

Alla base della misura legale vi sarebbe un’intervista rilasciata per la rivista Chi, nel novembre del 2017. Il conduttore, spiega Ansa, dovrà risarcire i danni patiti dalla Volpe, che è parte civile. L’opinionista del Grande Fratello Vip è assistita dai legali Michele Briamonte, Nicola Menardo e Stefania Nubile dello Studio Grande Stevens. Il risarcimento dovrebbe prevedere il pagamento di 14.000 euro di multa e il risarcimento dei danni in via provvisionale per 25.000 euro.

Giancarlo Magalli si difende dalle accuse: le parole sulla causa legale con Adriana Volpe

Prima ancora che le principali agenzie stampa italiane comunicassero la notizia riguardante la condanna a Giancarlo Magalli, ieri sera il conduttore ha voluto giocare d’anticipo chiarendo la sua posizione in un post condiviso sulla sua pagina Facebook.

“Dato che tra 5…4…3…2…1 la Volpe inonderà il web di comunicati stampa riguardanti la mia condanna esemplare per un’intervista in cui io parlavo del Me Too e NON la nominavo affatto, volevo anticiparlaha esordito duramente il conduttore.

Magalli ha poi voluto sottolineare “che il giudice mi ha dato una multa (che non devo nemmeno pagare) una provvisionale (che non devo pagare) e le spese legali (che pagherò)”.

Questo prima che dica che sono stato condannato all’ergastolo o a 10 milioni di risarcimento” ha poi continuato anticipando le possibili critiche.

Giancarlo Magalli lancia una frecciatina a Alfonso Signorini dopo le accuse di diffamazione nei confronti di Adriana Volpe

In conclusione del suo post di sfogo, Giancarlo Magalli ha voluto lanciare una frecciatina anche al direttore di Chi, Alfonso Signorini. Come è noto, quest’ultimo è in questi mesi molto vicino a Adriana Volpe, al suo fianco come opinionista al Grande Fratello Vip.

“Per inciso nella causa eravamo imputati io, il giornalista che mi aveva fatto l’intervista ed aveva cercato di farmi parlare della Volpe (assolto) ed il direttore responsabile del giornale che l’aveva pubblicata” ha infatti aggiunto facendo chiaro riferimento al conduttore. “Per lui la querela è stata ritirata ha sottolineato. “E di chi parliamo? Ma di Alfonso Signorini che casualmente è quello con cui da allora Adriana lavora. Coincidenze, eh…” ha concluso citandolo direttamente.

Potrebbe interessarti