Economia

Aumenti in bolletta da Gennaio, al via gli aiuti: rateizzazione, azzeramento oneri, ammortizzazione al 100%.

Oltre agli aiuti per le famiglie italiane, presto potrebbero arrivare interventi anche per le imprese contro i rincari delle bollette di luce e gas. Una proposta in campo è la rateizzazione.
bollette luce e gas rateizzazione per imprese

Mentre si avvicina l’aggiornamento trimestrale delle bollette di luce e gas, aumentano anche le richieste di rateizzazione per le imprese. Ecco come potrebbe funzionare questa soluzione e quali sono gli interventi delineati dal Governo per affrontare i rincari del 2022.

Aumenti in bolletta per luce e gas, come funziona la proposta di rateizzazione per le imprese

L’aggiornamento da parte dell’Autorità Arera sarebbe atteso per il 28 dicembre e riguarderà i prezzi delle bollette di luce e gas per il prossimo trimestre, da gennaio a marzo 2022. L’esecutivo sarebbe già al lavoro per definire la possibilità di aiuti non solo alle famiglie ma anche alle aziende.

Lo strumento potrebbe essere quello della rateizzazione. Una soluzione analoga è già stata predisposta dall’Autorità Arera per i clienti morosi, dunque le prime ipotesi sembrano concentrarsi su una rimodulazione di questo meccanismo preesistente per includere una platea di beneficiari più ampia. In particolare, occorre affrontare la questione delle imprese che si servono di grandi quantitativi di energia, come per esempio le acciaierie e le cartiere, per cui gli aumenti in bolletta dovrebbero raggiungere proporzioni importanti.

Quali sono le misure del Governo contro i rincari nelle bollette di luce e gas

Al momento sono stati confermati 3.800.000.000€ di fondi per le misure del Governo rivolte ad ammortizzare l’aumento delle bollette di luce e gas.

La conferma è arrivata dal Ministro dell’Economia e delle Finanze Daniele Franco nel corso del Consiglio dei Ministri. Questi fondi saranno suddivisi nei seguenti interventi:

  • 1.800.000.000€ saranno impiegati per azzerare gli oneri di sistema per l’elettricità, annullando le aliquote delle utenze domestiche e non domestiche fino a 16,5 kW;
  • 900.000.000€ saranno utilizzati per ammortizzare al 100% gli aumenti nelle bollette dei destinatari del bonus sociale. Si tratta di famiglie con Isee fino a 8.265€ o fino a 20.000€ ma con almeno 4 figli a carico, dunque in situazioni di disagio economico oppure fisico;
  • 600.000.000€ saranno necessari per ridurre al 5% l’Iva sul gas;
  • 500.000.000€ azzereranno gli oneri di sistema relativi al gas, già ridimensionati con i primi interventi di settembre 2021.

Potrebbe interessarti