Good News

Torna a casa il bambino “peso piuma” nato al quinto mese: pesava solo 370 grammi, oggi sta bene

Alla nascita al quinto mese di gravidanza il piccolo Lorenzo pesava solo 370 grammi. Oggi, grazie ai medici della Clinica Mangiagalli, può tornare a casa
mano di un bambino

Un’avventura a lieto fine quella del piccolo Lorenzo, nato prematuro al quinto mese e che pesava solo 370 grammi al momento del parto. Il bambino è venuto al mondo con netto anticipo, non dando modo ai suoi organi di svilupparsi completamente. La preoccupazione per la sua sopravvivenza era tanta, ma grazie ai medici della Clinica Mangiagalli di Milano, eccellenza della pediatria, il bambino “peso piuma” ce l’ha fatta e ora può tornare a casa.

Nasce al quinto mese: il bambino “peso piuma” pesava solo 370 grammi

La madre era corsa in ospedale per il parto, arrivato con grande anticipo. Il travaglio è sopraggiunto quando era solo al quinto mese e per questo la nascita di Lorenzo era quantomai rischiosa.

Il bambino è nato che pesava solo 370 grammi, con gravi complicazioni dovute agli organi non del tutto formati, tanto che non riusciva nemmeno a piangere.

Immediato il trasferimento alla Clinica Mangiagalli, centro di riferimento per le nascite problematiche, dove i medici hanno lottato con le unghie e con i denti per tenerlo in vita, come racconta Ernesto Leva, direttore della Chirurgia Pediatrica del Policlinico.

L’intervento chirurgico all’intestino

Il piccolo “peso piuma” presentava una pericolosa perforazione intestinale, che ha costretto i medici a sottoporlo a un delicatissimo intervento di chirurgia.

La sua incredibile forza di vivere ha permesso a Lorenzo di superare brillantemente le infezioni causate dalla perforazione“, commenta Leva, che ha effettuato l’operazione insieme a Francesco Macchini, anche lui esperto in Chirurgia Pediatrica.

Per fortuna non ha sviluppato altre complicazioni come emorragie cerebrali o difficoltà polmonari, tipiche nei neonati di bassissimo peso. Un successo che è dovuto anche al lavoro svolto dai neonatologi della nostra Terapia Intensiva Neonatale, guidati da Fabio Mosca, con un livello di professionalità altissimo“, dichiara il primario.

Lorenzo torna a casa: oggi sta bene

Il bambino è riuscito a farcela e adesso è arrivato a pesare 3 chili, con somma gioia dei neo-genitori. Lorenzo non ha sviluppato complicazioni e le funzioni intestinali sono state ristabilite normalmente: “Storie come queste ci fanno innamorare ogni volta del nostro lavoro e non ho difficoltà a sostenere che solo nel nostro ospedale possono succedere questi ‘miracoli’“, dichiara Leva, “Il merito è della professionalità di medici, infermieri e di tutto il personale che lavora con e per i bambini.

 Oggi Lorenzo sta bene, è tornato a casa ed è arrivato a superare i 3 chili: anche per questo, per noi, sarà sempre un supereroe“.

Potrebbe interessarti