Programmi TV

La Fabbrica del Mondo: su Rai3 va in onda la prima puntata della trasmissione di Marco Paolini e Telmo Pievani

A partire dalle ore 21:45 va in onda La Fabbrica del Mondo, la nuova trasmissione di approfondimento scientifico di Rai3 che fonde la narrazione di quello che sta accadendo al nostro pianeta con la presenza di granid pensatori e saggisti del nostro tempo. Ecco quello che c'è da sapere.
tv

La proposta di Rai3 per la prima serata di sabato 8 gennaio 2022 è una interessante trasmissione condotta in tandem da Marco Paolini e Telmo Pievani che racconta lo stato di salute del nostro pianeta. A partire dalle ore 21:45 va in onda La Fabbrica del Mondo, la trasmissione dove la scienza incontra il teatro e la potenza delle parole muovendosi sul confine sottile tra la narrazione teatrale e la divulgazione scientifica, arricchendo la discussione con i contributi filmici e le conversazioni con voci autorevoli sul disastro ambientale verso il quale siamo lanciati. Tutto quello che c’è da sapere sulla prima puntata di La Fabbrica del Mondo.

La Fabbrica del Mondo: quello che vedremo questa sera su Rai3

L’interessante trasmissione di approfondimento scientifico vivrà la sua prima puntata questa sera sabato 8 gennaio 2022 su Rai3 a partire dalle ore 21:45 circa. La Fabbrica del Mondo è un programma nato dall’idea di Marco Paolini e Telmo Pievani, ed intende raccontare il presente del nostro pianeta in una chiave innovativa che fonda la ricerca ed il teatro.

Partendo dai temi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, i due conduttori si interrogano, pertanto, non tanto su quello che stiamo vivendo noi e che non saremo noi a vedere, ma piuttosto su quello che lasceremo alle nostre generazioni future.

L’attenzione sarà infatti posta sulla nascita del pensiero ecologico e su come potremmo applicarlo al meglio per salvare di un pianeta dove il peso di ciò che l’uomo ha costruito ha superato ormai quello sopportabile dalla Terra stessa.

Paolini e Pievani per spiegare al meglio al pubblico quello che stiamo facendo al nostro pianeta avranno il piacere di incontrare grandi pensatori come Noam Chomsky, Andri Snaer Magnason e Daniele Zovi, saggisti come David Quammen e Loretta Napoleoni, scienziati come Naomi Oreskes, Barbara Mazzolai, Laura Airoldi e Mariella Rasotto, economisti come Mariana Mazzucato, giornalisti come Paolo Capelli, esploratori come Alex Bellini.

Potrebbe interessarti