Programmi TV

Salvatore Esposito e il successo in Gomorra, a Verissimo Silvia Toffanin elogia l’attore: “Non te la tiri”

Salvatore Esposito, volto simbolo della serie tv Gomorra, si confessa a Verissimo e riceve i complimenti di Silvia Toffanin. La conduttrice si sbilancia e riconosce in lui talento e umiltà.
salvatore-esposito-gomorra-silvia-toffanin-verissimo-complimenti

L’epopea di Gomorra si è conclusa lo scorso mese con la quinta, nonché ultima attesissima stagione. Uno dei protagonisti è Genny Savastano, interpretato da Salvatore Esposito, il quale racconta oggi pomeriggio a Verissimo il successo della serie e del suo personaggio. Ascoltando i suoi racconti e riconoscendo in lui semplicità e umiltà, Silvia Toffanin elogia il suo ospite: “C’è chi se la tira per molto meno“.

Salvatore Esposito a Verissimo dopo il successo di Gomorra

Salvatore Esposito è stato uno degli attori simbolo della gloriosa epopea di Gomorra, la serie tv campione di ascolti conclusasi a dicembre con la quinta ed ultima stagione.

L’attore ha prestato il suo volto al protagonista Genny Savastano, al fianco dell’altro personaggio, Ciro, interpretato da Marco D’Amore.

Reduce dal gran finale e dal successo riscontrato dalla serie anno dopo anno, Salvatore Esposito si racconta oggi pomeriggio a Verissimo nel salotto di Silvia Toffanin. A cominciare dai suoi desideri d’infanzia, nella quale aveva già maturato il sogno di calcare i set in futuro: “Sono nato come attore 8 anni fa e sono tante le cose che ho fatto. Quindi sono grato alla vita, e grato alla mia famiglia. Sai quanto è importante avere un padre, una madre e dei fratelli che ti sostengono, ti aiutano, e fanno sacrifici“.

L’attore aggiunge: “Ho sempre sognato di fare questo mestiere. Ho fatto il mio primo musical in un villaggio turistico a 6 anni“.

Silvia Toffanin si congratula con Salvatore Esposito: l’elogio all’attore

Salvatore Esposito ricorda il momento in cui ricevette la chiamata per Gomorra, per interpretare il ruolo del protagonista Genny. Un’esplosione di gioia, sorrisi ed emozione per lui e tutta la sua famiglia: “Quando lo dissi a tutti, scoppiammo tra un misto di lacrime e risate. Sapevamo che quello era un progetto importante, ma non avevamo la cognizione di quello che poi è stato Gomorra: a lavorare in progetti internazionali, a lavorare anche in America“.

Ascoltando i racconti del suo ospite, Silvia Toffanin ha riscoperto in lui una semplicità e un’umiltà non sempre riscontrabili nel mondo dello spettacolo. Mentre Esposito raccontava le sue conoscenze con i grandi del cinema, parlandone con tatto e ammirazione, la conduttrice gli rivolge un complimento e attacca indirettamente altri suoi colleghi: “Non te la tiri, per niente. C’è chi se la tira per molto meno, Salvatore“.

L’attore, a seguire, palesa amarezza per la fine di Gomorra ma si dice pronto a spiccare il volo verso nuovi orizzonti professionali: “Mi dispiace ma allo stesso tempo è come la fine di un matrimonio.

Sei triste per quello che c’è stato e che hai vissuto, per le persone che hai incontrato, ma allo stesso tempo sono felice perché sono pronto per nuove avventure“.

Potrebbe interessarti