Politica

Pubblica Amministrazione, che cos’è il piano di formazione e aggiornamento presentato dal Ministro Brunetta

È stato presentato il nuovo piano per formare e sviluppare le competenze rivolto ai dipendenti della Pubblica Amministrazione. Ecco come opererà e in cosa consiste.
Pubblica Amministrazione, che cos'è il piano di formazione e aggiornamento presentato dal Ministro Brunetta

Tra le novità previste per la Pubblica Amministrazione, in data odierna è stato presentato il progetto Ri-formare la PA. Persone qualificate per qualificare il Paese che vede la sinergia tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e il Ministero dell’Università e della Ricerca. Ecco come funzionerà questo nuovo programma.

Pubblica Amministrazione, prende il via il nuovo piano di aggiornamento e formazione

Il progetto Ri-formare la Pa. Persone qualificate per qualificare il Paese è un piano strategico che si pone come obiettivi valorizzare e sviluppare il capitale umano della Pubblica Amministrazione.

È inserito nel contesto del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ed è stato presentato durante la mattinata di oggi, 10 gennaio 2022, a Palazzo Vidoni a Roma dove ha sede il Dipartimento della Funziona Pubblica. Si tratta di un piano di formazione e aggiornamento che coinvolgerà 3.200.000 dipendenti pubblici. Secondo il Ministro per la Pubblica Amministrazione Renato BrunettaOggi comincia un percorso importante di ‘ricarica delle batterie’ della Pubblica amministrazione, che si aggiungerà al ‘cambio del sangue’ nella PA legato al turnover e alle decine di migliaia di assunzioni per l’attuazione del PNRR”, come ha dichiarato nel corso della presentazione del progetto.

Come funzionerà il piano strategico di ri-formazione della Pubblica Amministrazione

Il progetto di formazione e aggiornamento della Pubblica Amministrazione dovrebbe operare su due fronti principali. Il primo riguarda l’agevolazione per l’iscrizione a corsi di laurea e master in tutte le Università italiane rivolta ai dipendenti pubblici, per accrescerne le competenze. Alla base c’è un protocollo d’intesa che è stato sottoscritto a ottobre dal Ministro Brunetta e dalla Ministra dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa, in collaborazione con la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI).

Il secondo fronte del progetto Ri-formare la PA.

Persone qualificate per qualificare il Paese è volto ad avviare programmi formativi specifici, così da poter sostenere le transizioni (per esempio quella digitale e sulla cybersicurezza) predisposte dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Per il Ministro Brunetta si tratta di “Uno scatto che sosterrà la transizione digitale ed ecologica e che permetterà alle amministrazioni pubbliche di fornire servizi migliori e sempre più moderni a cittadini e imprese”.

Nel corso della presentazione è intervenuta anche la Ministra Maria Cristina Messa spiegando che “Oggi l’offerta formativa, anche per i lavoratori, è attrattiva: i corsi sono più flessibili e interdisciplinari, le modalità per seguire le lezioni sono varie e sono pensate per andare incontro all’esigenza di conciliare lavoro e studio”.

Potrebbe interessarti