Politica

Silvio Berlusconi, il Centrodestra si espone e lo vuole come Presidente della Repubblica: “È la figura adatta”

Se ne parla da settimane, ora è ufficiale: il centrodestra vuole Silvio Berlusconi al Quirinale, e gli chiede di esporsi.
Silvio Berlusconi, il Centrodestra si espone e lo vuole come Presidente della Repubblica: "È la figura adatta"

Il centrodestra sembrerebbe aver preso una posizione definitiva sulla candidatura per il prossimo Presidente della Repubblica: ci sono volute due ore e mezza di incontro e riflessioni a Villa Grande ma alla fine è stato deciso che è proprio lui, Silvio Berlusconi, l’uomo che il centrodestra vuole al Quirinale.

Silvio Berlusconi, per il centrodestra è “la figura adatta”

Dopo giorni di tentennamenti, marce indietro, conferme e smentite, il nome che tutti a destra fanno da settimane è stato confermato. Dopo questo susseguirsi di alti e bassi Silvio Berlusconi voleva una dichiarazione d’amore plateale ed è arrivata: riuniti tutti sotto il tetto dell’ex residenza romana berlusconiana, i vertici del centrodestra hanno deciso di esprimersi in maniera ufficiale ed il risultato è stata una nota collettiva in cui spiegano che Berlusconi sarebbe “la figura adatta a ricoprire in questo frangente difficile l’Alta Carica con l’autorevolezza e l’esperienza che il Paese merita e che gli italiani si attendono”.

Rimane il fatto che il centrodestra, da solo, non ha i numeri per far eleggere il suo uomo: servono ancora almeno 50 teste per portare Berlusconi al Colle.

Silvio Berlusconi chiamato a sciogliere la riserva

I buoni propositi, comunque, sono stati palesati: l’elezione di Silvio Berlusconi sarebbe il primo passo di un “percorso comune e coerente, che va dalla scelta del nuovo Capo dello Stato alle prossime elezioni politiche, valorizzando anche le occasioni di convergenza parlamentare sui contenuti che da sempre sono patrimonio comune della coalizione”.

L’ex Cavaliere, che fino ad oggi ha taciuto, è chiamato a esporsi, tanto che nella nota gli si chiede di “sciogliere in senso favorevole la riserva fin qui mantenuta”.

Pierluigi Bersani: “Non stiamo dando l’Oscar alla carriera”

Ovviamente su altri fronti c’è chi diffida dell’ipotesi di un Berlusconi Presidente.

Tra questi c’è Pier Luigi Bersani, che a Piazza Pulita ha detto: “Mi rivolgo a chi sostiene Berlusconi alla corsa per il Quirinale. Ho visto dei manifesti sui giornali in cui si dice che ha posto fine alla Guerra Fredda. Se fosse vero, la presidenza della Repubblica per lui non basterebbe. Nel Paese c’è molta gente che pensa abbia dei meriti, ma noi non stiamo dando l’Oscar alla carriera…Noi abbiamo bisogno di un presidente che eserciti un minimo di autorità morale”.

Potrebbe interessarti