Pensioni

Pensione anticipata con l’Ape Sociale, confermata la proroga: le novità e i requisiti per richiederla

Le Legge di Bilancio ha confermato la proroga dell'Ape Sociale, uno strumento per accedere alla pensione anticipata rivolto ad alcune categorie di lavoratori. Ecco come funziona.
Pensione anticipata con l'Ape Sociale, confermata la proroga: le novità e i requisiti per richiederla

Ci sono importanti novità per quanto riguarda l’Ape Sociale per l’accesso anticipato alla pensione. L’Inps ha appena comunicato l’estensione fino a fine 2022 di questo strumento. Ecco quali sono i lavoratori che possono richiederlo e quali sono i requisiti da rispettare.

Pensione in anticipo con Ape Sociale, la Legge di Bilancio conferma la proroga: chi può richiederla

La proroga del periodo di sperimentazione dell’Ape Sociale è stata disposta dalla Legge di Bilancio e confermata dall’Inps. Questo strumento di accesso anticipato alla pensione sarà così disponibile fino al 31 dicembre 2022 ed è già possibile fare domanda. Potranno richiederla sia i lavoratori che matureranno i requisiti necessari nel corso di quest’anno, sia coloro che li hanno maturati già negli anni precedenti. In particolare, per avere diritto all’Ape Sociale occorre avere almeno 63 anni di età e la seguente anzianità contributiva:

  • 30 anni per i disoccupati da almeno 2 anni, caregiver e lavoratori con disabilità pari almeno al 74%;
  • 32 anni per operai edili (CCNL imprese edili e affini), ceramisti (classificazione Istat 6.3.2.1.2) e conduttori di impianti per la formatura di articoli in ceramica e terracotta (classificazione Istat 7.1.3.3);
  • 36 anni per gli addetti a mansioni gravose.

Che cos’è l’Ape Sociale e come fare domanda per l’accesso anticipato alla pensione

L’Ape Sociale è un’indennità erogata dall’Inps che il lavoratore idoneo riceve fino a quando raggiunge il primo requisito utile per ottenere la pensione di vecchiaia o quella anticipata. Come novità del 2022, i disoccupati da almeno 24 mesi (2 anni) non dovranno più attendere 3 mesi dopo aver terminato la percezione della Naspi o degli altri ammortizzatori sociali.

Tramite la Legge di Bilancio 2022, inoltre, è stato ampliato l’elenco dei lavori considerati gravosi idonei per l’accesso all’Ape sociale.

I lavoratori che soddisfano i requisiti possono presentare domanda per l’accesso anticipato alla pensione tramite Ape Sociale seguendo queste modalità:

  • Il portale dell’Inps, al servizio “Domanda di Certificazione delle condizioni per l’accesso all’Ape Sociale“. Occorre essere in possesso di credenziali di Sistema Pubblico Digitale SPID, oppure Carta di Identità Elettronica CIE o Carta Nazionale dei Servizi CNS;
  • Contact center dell’Inps dedicato;
  • Caf.

Potrebbe interessarti