Politica

Presidente della Repubblica, dove sono nati: le regioni che hanno dato i natali ai 12 Capi di Stato italiani

Dal 1° gennaio 1948 ad oggi, sono stati eletti 12 Presidenti della Repubblica. Tuttavia, solo 6 regioni possono vantarsi di aver dato i natali ad un Capo dello Stato.
Presidenti della Repubblica, dove sono nati: le regioni che hanno dato i natali ai 12 Capi di Stato italiani

Aspettando la prima votazione per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica, dalla sua istituzione sono stati 12 i Capi di Stato in carica. Partito Liberale Italiano, Democrazia Cristiana, Partito Socialista Italiano: gli uomini eletti sono arrivati da diversi partiti, così come diversa è la loro provenienza geografica. Con la maggioranza di eletti nel Nord Italia, sono sei le regioni della penisola che hanno visto nascere un futuro Presidente. Da Enrico De Nicola a Sergio Mattarella, ecco dove sono nati i 12 Presidenti della storia repubblicana italiana.

Presidenti della Repubblica, dal Nord Italia il maggior numero   

Su 12 Presidenti della Repubblica, il maggior numero proviene dal nord Italia: quattro Presidenti suddivisi tra Piemonte (3) e Liguria.

Luigi Einaudi nacque a Carrù, in provincia di Cuneo, il 24 marzo 1874. Prese parte all’Assemblea Costituente e fu il secondo Presidente della Repubblica, il primo ad essere eletto secondo le procedure della Costituzione, entrando in carica il 12 maggio 1948. Il mandato durò fino alla scadenza, l’11 maggio 1955. È nato nel capoluogo piemontese il 19 settembre 1898 anche Giuseppe Saragat, quinto Presidente dal 29 dicembre 1964. Sotto il suo mandato, terminato il 29 dicembre 1971, si susseguirono quattro governi.

Fu inoltre Presidente dell’Assemblea Costituente.

Il Piemonte, la regione con il numero più alto di Presidenti (insieme alla Campania), ha dato i natali anche a Oscar Luigi Scalfaro. Nato a Novara il 9 settembre 1918, la sua elezione è arrivata dopo la strage di Capaci, evento che ha determinato una svolta nelle votazioni e un’intesa per la scelta del Presidente. Scalfaro divenne il nono a ricoprire tale carica, dal 28 maggio 1992 al 15 maggio 1999. Sandro Pertini completa l’elenco del nord Italia. Il Presidente più amato dagli italiani, nacque a Stella, in provincia di Savona, nella frazione di San Giovanni.

Membro della Resistenza e successivamente dell’Assemblea Costituente, assunse l’incarico di settimo Presidente della Repubblica il 9 luglio 1978. Rimase sempre legato al suo paese natale, il cui cimitero custodisce ancora oggi le sue ceneri.

Presidenti della Repubblica, due dal centro Italia

I due Capi dello Stato provenienti dal centro Italia sono entrambi nati in Toscana. Giovanni Gronchi è nato il 10 settembre 1887 a Pontedera, in provincia di Pisa, ed è stato il terzo Presidente della Repubblica, il primo democristiano.

Dalla sua elezione al giorno del giuramento passarono 12 giorni, una lunga attesa in confronto ai suoi predecessori e successori. Assunse l’incarico l’11 maggio 1955, e come chi lo ha preceduto, prese parte all’Assemblea Costituente.

Dalla Toscana anche Carlo Azeglio Ciampi, il decimo Presidente. Nacque a Livorno il 9 dicembre 1920. È stato il primo Presidente del Consiglio non parlamentare ed è stato eletto Capo dello Stato (il primo non parlamentare) dopo una sola votazione con un’ampia maggioranza. Esercitò la carica dal 18 maggio 1999, ed anche lui risulta tra i Presidenti più amati.

   

I Presidenti della Repubblica nati al Sud e nelle Isole

La Campania, con tre Presidenti è al primo posto a pari merito con il Piemonte. Il primo è stato proprio Enrico De Nicola: nato a Napoli il 9 novembre 1877, è stato eletto Capo provvisorio dello Stato il 28 giugno 1946, in seguito all’entrata in vigore della Costituzione, diventando così il primo Presidente della Repubblica il 1° gennaio 1948. La carica durò fino al 12 maggio dello stesso anno, dopo la prima elezione della Repubblica italiana. È stato l’incarico più breve della storia.

Giovanni Leone è nato sempre a Napoli, il 3 novembre 1908.

Il suo mandato come sesto Presidente è iniziato il 29 dicembre 1971, dopo che lo stesso è stato Presidente del Consiglio per due volte. La città partenopea ha dato i natali ad un altro Capo dello Stato: Giorgio Napolitano. È l’unico ex Presidente ancora in vita e l’unico ad esser stato rieletto. Il primo mandato si è concluso dopo i 7 anni previsti dalla Costituzione, mentre il secondo, durato quasi due anni, ha permesso di risolvere una situazione di stallo nelle votazioni.

Le due principali isole italiane hanno dato i natali a tre Presidenti, due nati in Sardegna e uno in Sicilia. Antonio Segni, quarto Presidente della Repubblica, è nato a Sassari il 2 febbraio 1891. È membro dell’Assemblea Costituente e Presidente del Consiglio per due volte. Il suo mandato da Capo dello Stato è iniziato l’11 maggio 1962 e si è concluso dopo più di due anni e mezzo, dopo le dimissioni in seguito ad una trombosi cerebrale. Francesco Cossiga, anche lui di Sassari, a 56 anni è diventato il Presidente più giovane della storia. Concittadino di Antonio Segni, è nato il 26 luglio 1928 ed ha assunto l’incarico il 3 luglio 1985. Infine, l’attuale Capo dello Stato, Sergio Mattarella: è nato a Palermo il 23 luglio 1941. È il dodicesimo a ricoprire la più importante carica dello Stato. In carica dal 3 febbraio 2015, è stato Giudice della Corte costituzionale e Ministro della Difesa.    

Immagine in evidenza di Luigi Einaudi: Quirinale.it

Potrebbe interessarti