Cronaca Italia

Super Green Pass in scadenza, arrivano mail e sms dal Ministero della Salute: cosa bisogna fare

Il Ministero della Salute sta inviando comunicazioni via mail e sms alle persone con il Super Green Pass in scadenza: cosa c'è scritto e cosa occorre fare.
Super Green Pass in scadenza, arrivano mail e sms dal Ministero della Salute: cosa bisogna fare

Si avvicina la data del 1° febbraio in cui la durata del Super Green Pass passerà dagli attuali 9 mesi a 6 mesi. Per molti italiani rappresenterà la scadenza del proprio certificato e il Ministero della Salute sta procedendo all’invio di mail e sms promemoria con le istruzioni su cosa fare.

Super Green Pass con validità di 6 mesi: le mail del Ministero della Salute

Il 1° febbraio è la data che segna il termine di validità dei Super Green Pass più vecchi di 6 mesi. Chi ha ricevuto la seconda dose nel periodo estivo vedrà dunque anticipata la necessità di somministrazione della terza dose per ottenere una proroga della validità della certificazione verde.

Le persone interessate stanno ricevendo in questi giorni una mail oppure un sms dal Ministero della Salute che ricordano l’imminente scadenza del certificato. Si tratta di mail con oggetto: “AVVISO certificazione verde Covid-19 in scadenza dal 1 febbraio 2022”. Il testo si apre con la spiegazione sulla nuova durata della certificazione: “Dal 1 febbraio la Certificazione verde Covid-19 non sarà più valida in Italia, a seguito del passaggio da 9 a 6 mesi della durata di validità della Certificazione per vaccinazione oppure per guarigione post vaccinazione”.

In questa prima parte sono anche indicate le prime 6 lettere del codice fiscale del destinatario.

Cosa fare per prorogare il Super Green Pass: le istruzioni dei Ministero

La seconda parte della mail inviata dal Ministero della Salute contiene le istruzioni su cosa occorre fare per vedere prorogato il proprio Green Pass: “Prenota ed effettua la dose di richiamo (booster) entro il 30 gennaio 2022 così potrai ottenere la nuova Certificazione che avrà una durata di sei mesi dalla data di somministrazione del vaccino”. In seguito all’invio di questi avvisi, è possibile che i sistemi di prenotazione dei vaccini presentino un sovraccarico di richieste e tempi di attesa piuttosto lunghi.

In questo caso potrebbe essere utile controllare giorno per giorno la disponibilità delle date all’interno dei portali predisposti dalle singole Regioni. La mail si conclude con “Se hai già fatto la dose di richiamo o, nel frattempo, hai avuto un Green pass di guarigione, non tenere conto di questo avviso”.

Green Pass, gli sms del Ministero della Salute e le decisione sulla certificazione illimitata

Il testo degli sms inviati dal Ministero della Salute recita invece: “AVVISO – La Certificazione verde Covid non è più valida dal 01/02/2022 per riduzione periodo di validità.

Per rinnovarla è necessaria dose di richiamo”. In data 22 gennaio il Ministero della Salute ha contattato circa 6.000.000 di persone tramite mail e sms. Nel frattempo, il Governo dovrà affrontare la questione dei soggetti che hanno ricevuto la dose booster già a metà settembre, il cui Super Green Pass scadrà perciò verso metà marzo. L’ipotesi più probabile potrebbe essere quella di una certificazione con durata illimitata, eventualmente da rimodulare in seguito ai pareri scientifici sulla quarta dose e sull’andamento della situazione epidemiologica.

Potrebbe interessarti