Vai al contenuto

Achille Lauro, chi è: esordi, carriera e tutte le partecipazioni al Festival di Sanremo dell’artista

Pubblicato: 01/02/2022 20:44

Achille Lauro è ormai un veterano del Festival di Sanremo, e proprio le sue recenti esibizioni hanno fatto molto discutere per il loro essere provocatorie. Lauro si è quindi affermato come uno dei personaggi cardine dello spettacolo italiano, ed ha contribuito a far conoscere al grande pubblico il genere trap italiano, per poi passare ad una sorta di punk rock.

Lauro De Marinis è Achille Lauro

Achille Lauro, il cui vero nome sarebbe Lauro De Marinis, è nato a Verona l’11 luglio del 1990. Cresciuto a Roma, Achille Lauro è figlio di un ex professore universitario e avvocato, diventato consigliere della Corte di Cassazione. Lauro ha un fratello maggiore, e spetterebbe proprio a quest’ultimo il merito di aver spinto l’ormai celebre cantante ad avvicinarsi al mondo della musica. Achille Lauro avrebbe così iniziato il suo viaggio nella scena del rap underground e del punk rock.

Gli esordi e la carriera di Achille Lauro

Nel 2012, Achille Lauro pubblica vari brani, in particolare Barabba. Tutto questo mentre fa parte del collettivo Quarto blocco, di cui sarebbe, poi, diventato uno dei cantanti di punta. Inizia ad avere un certo successo nel 2015, anno di uscita dell’album Young Crazy EP, e la sua etichetta avrebbe iniziato a puntare sempre più sul giovane talento. Successivamente, Achille avrebbe abbandonato la sua etichetta per fondarne una sua, No Face Agency.

Il vero successo per Achille Lauro arriva, però, con la sua partecipazione alla edizione del 2019 di Sanremo. Durante il festival, Lauro presenta il brano Rolls Royce, allontanandosi dallo stile e le sonorità dei suoi brani precedenti. Da qui in poi, Achille si afferma come uno dei personaggi più richiesti della scena musicale italiana. Partecipa al concerto del Primo Maggio e ritorna, poi, nel 2020, a Sanremo, con il brano Me ne Frego, accompagnato dall’amico e produttore Boss Doms. Nel 2021 torna al Festival di Sanremo come ospite musicale fisso per tutte e cinque le serate, portando in scena quelli che lui ha definito “Cinque quadri” animati da cinque suoi grandi successi.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 01/02/2022 20:45