Cronaca dal Mondo

Rayan estratto dal pozzo: il bambino è morto dopo essere rimasto intrappolato per 4 giorni in Marocco

Rayan non ce l'avrebbe fatta, il bambino intrappolato per giorni in un pozzo in Marocco sarebbe morto poco dopo essere stato estratto tramite un tunnel parallelo scavato dai soccorritori.
rayan pozzo marocco

Non ce l’ha fatta Rayan, il bambino rimasto intrappolato in un pozzo da martedì scorso a Tamrout, nel nord del Marocco. Per il bambino di 5 anni si sono mobilitati soccorritori da ogni parte del Paese e del mondo, che in una corsa contro il tempo sono infine riusciti a estrarlo vivo. Rayan però è morto poco dopo. Il bambino è precipitato per 32 metri a metà di un pozzo e la sua storia ha ricordato da vicino quella del piccolo Alfredino Rampi, che ha avuto la stessa sorte nel 1981.

Marocco, Rayan morto poco prima di essere salvato – aggiornamento

Al Jazeera rende noto che il piccolo Rayan sarebbe morto poco prima dell’arrivo dei soccorsi.

La notizia sarebbe stata diffusa dai media di Stato del Marocco. L’Associated Press avrebbe riportato che il corpo di Rayan sarebbe stato avvolto in una coperta gialla dopo l’estrazione dal pozzo.

Rayan estratto dal pozzo: il bambino muore poco dopo

Rayan è stato estratto dal pozzo in cui è rimasto intrappolato per quasi 100 ore verso le 21.30 di oggi. L’apprensione per il destino del bambino di 5 anni è cresciuta con il passare delle ore, mentre si lavorava strenuamente per costruire un tunnel parallelo da cui tirare fuori il bambino. Finalmente in serata è arrivata la notizia attesa da giorni: Rayan è stato tirato fuori vivo, anche se inizialmente le sue condizioni non erano note.

Il bambino, secondo 2M.ma, sarebbe morto poco dopo. La famiglia sarebbe stata contattata dal re del Marocco Mohammed VI, che avrebbe fatto le sue condoglianze per la perdita.

Nelle immagini riprese del salvataggio da emittenti internazionali e testimoni presenti sul posto, si vedono le ambulanze partite a sirene spiegate verso l’ospedale dopo l’estrazione di Rayan. I soccorritori hanno completato il tunnel per salvarlo alle 13.30 ed erano entrati con una squadra medica pronta a ogni evenienza.

Poche ore dopo Mourad Al Jazouli, ingegnere a capo delle operazioni di recupero, ha dichiarato: “Rayan è vivo, lo tireremo fuori oggi“.

Rayan come Alfredino Rampi: bloccato a metà di un pozzo di 60 metri di profondità

La vicenda che ha coinvolto il piccolo Rayan ha riportato alla memoria quella del piccolo Alfredino Rampi, di cui lo scorso giugno ricorrevano i 40 anni dalla morte. Come Alfredino, Rayan è caduto in un pozzo che si trovava nei campi del padre; l’uomo era con lui al momento dell’incidente e ha immediatamente chiamato i soccorsi.

Per giorno il Marocco è rimasto con il fiato sospeso, a migliaia si sono presentati sul luogo dell’incidente per mostrare la propria vicinanza alla famiglia.

Il bambino di appena 5 anni è rimasto bloccato a 32 metri di profondità di un pozzo da 60 metri per 4 giorni.

Potrebbe interessarti