Programmi TV

Paolo Conte, Via con me: il film evento sula vita dell’artista con la voce narrante di Luca Zingaretti

Su Rai3 giovedì 17 febbraio 2022 va in onda Paolo Conte, via con me a partire dalle ore 21:20 circa. Scopri tutto quello che vedremo per la prima volta in televisione.
Paolo Conte, Via con me: il film evento sula vita dell'artista con la voce narrante di Luca Zingaretti

Quello che va in onda oggi giovedì 17 febbraio 2022 è un appuntamento imperdibile con un film evento che racconta 50 di storia della vita del grande artista. Paolo Conte, via con me viene trasmesso in televisione per la prima volta in assoluta dopo aver stupito alla 77^ Mostra del Cinema di Venezia, mostrando un viaggio ideale che si impreziosisce con la voce narrante di Luca Zingaretti che racconta questa grande parabola non soltanto musicale. Le parole, i versi e le musiche del cantautore raccontano il nostro Paese e le immagini di repertorio dei concerti e le dichiarazioni degli amici confermano la portata dell’artista astigiano.

Scopri tutti i dettagli di Paolo Conte, via con me, in onda su Rai3 a partire dalle ore 21:20.

Paolo Conte, via con me: quello che vedremo su Rai3

Dopo il successo riscosso alla 77^ Mostra del Cinema di Venezia il film evento Paolo Conte, Via con me diretto dal regista Giorgio Verdelli viene trasmesso in prima visione assoluta su Rai3 giovedì 17 febbraio a partire dalle ore 21:20.
Il film è prodotto da Sudovest Produzioni, Indigo Film, in collaborazione ovviamente con Rai Cinema, e si impreziosisce nel racconto con la voce narrante di Luca Zingaretti.

Il film mostra al pubblico la grande storia, non soltanto musicale, dell’artista astigiano che con i suoi versi ha raccontato un Paese dipingendo quadri che prendono forma nell’immaginario collettivo di tutti noi.

Il racconto si muovo tra le note delle sue canzoni, i filmati dei concerti ed ovviamente le dichiarazioni degli amici pronti a raccontarlo.

Guarda il promo:

Paolo Conte, via con me: quello che vedremo su Rai3

Il pubblico si imbatterà non solo nello stesso racconto di Paolo Conte, nella lunga intervista del regista Giorgio Verdelli, ma anche nei contributi speciali di Roberto Benigni, Vinicio Capossela, Caterina Caselli, Francesco De Gregori, Stefano Bollani, Giorgio Conte, Pupi Avati, Luisa Ranieri.

Potrebbe interessarti