Gossip

Pierpaolo Spollon e la confessione sull’amore: “Il mio Riccardo di Doc prende spesso pali, come me nella vita”

In queste ore Pierpaolo Spollon è tornato a parlare della sua esperienza nella fiction Doc Nelle tue Mani, soffermandosi sul percorso del personaggio da lui interpretato, Riccardo.
Pierpaolo Spollon sulla seconda stagione di Doc Nelle tue Mani: "Il mio Riccardo messo a dura prova"

Doc – Nelle tue mani è tornato dal pubblico Rai con la seconda stagione il 13 gennaio per otto puntate; la sua messa in onda, dunque, è quasi terminata e proprio in queste ore i suoi protagonisti si sono presi un attimo per commentare il percorso dei rispettivi personaggi. Anche Pierpaolo Spollon ha dunque speso qualche parola per il suo Riccardo, che nel corso di questa seconda parte della fiction è stato messo a dura prova.

Pierpaolo Spollon parla del suo ruolo di Riccardo nella seconda stagione di Doc

Tra gli attori di Doc – Nelle tue mani che in questo periodo sono tornati a commentare quanto il pubblico ha visto finora, c’è anche il giovane Pierpaolo Spollon, interprete di Riccardo Bonvegna nella fiction in onda su Rai1.

Non troppo tempo fa infatti l’attore aveva già concesso qualche piccola indiscrezione ad Esquire: “Nella prima stagione abbiamo scoperto che Riccardo, in apparenza leggero e amabile, convive con un dramma – aveva esordito l’artista – La seconda lo metterà ancora più a dura prova, facendogli attraversare una crisi personale profonda. Ma ce ne sarà per tutti: tra drammi e lacrime, abbiamo esaurito tutti i nostri liquidi”.

Nel corso della stessa intervista aveva anche approfondito un po’ la trama della seconda stagione, parlando soprattutto della necessità di scendere a patti con le conseguenze che il Covid ha comportato: “Con un taglio particolare, questa stagione è ambientata in un’ipotetica situazione di uscita dalla pandemia, ne affronta soprattutto gli strascichi, ciò che il Covid ha lasciato nel cuore e nelle vite delle persone – aveva rivelato Spollon – Una scelta azzeccata a mio avviso: se davvero ne usciremo, dobbiamo prepararci ad affrontare le conseguenze sociali e psicologiche di questa crisi per almeno altri dieci-quindici anni”.

Pierpaolo Spollon, il rapporto con i personaggi interpretati

Intervistato da Serena Bortone all’interno del suo programma Oggi è un altro giorno, l’artista oggi ha parlato in via più generale dei personaggi finora proposti in tv – è stato protagonista anche (tra gli altri) de L’allieva e di Blanca.

A tal proposito, ha così commentato i ruoli ad oggi interpretati: “Confrontarmi con il male mi ha interessato da morire, artisticamente è importante – rivela l’attore alla conduttrice – Nel mio piccolo avevo un problema: i ruoli che mi proponevano si inseguivano tra loro. Per la prima volta ho detto no a dei ruoli per accettare la parte in Blanca“.

Tornando al suo Riccardo, ha invece cercato di prendere il discorso con estrema ironia, parlando anche del carattere e del suo rapporto con le donne: “Il mio personaggio in Doc non è proprio un seduttore, prende spesso pali, come me nella vita. Non arrivo subito al punto, non sono un ragazzo che colpisce con l’estetica, ma con la simpatia cerco di tappare buchi, mi baso su altre cose“.

Potrebbe interessarti