Sai che...

UFO, nasce una nuova agenzia governativa per investigare sugli oggetti volanti non identificati

La tematica degli UFO, e i centinaia di avvistamenti, ufficiali o meno, appassionano da anni migliaia di curiosi. Un interesse che ha spinto alla creazione di due progetti.
UFO, nasce una nuova agenzia governativa per investigare sugli oggetti volanti non identificati

Con il termine UFO, nonostante ciò che spesso si crede, non si indica un mezzo di origine aliena, o almeno non necessariamente. Di fatto, l’espressione è un acronimo per Unidentified Flying Object o Unknown Flying Object, ossia Oggetto Volante non Identificato. Indicherebbe, quindi, qualsiasi oggetto volante la cui natura non è stata ancora stabilita. Nulla a che vedere, allora, con le teorie legate alla vita aliena, per quanto il termine non esclude tale elemento.

Stanzianti fondi per investigare sugli UFO

Recentemente il New York Post ha rilanciato la notizia riguardante la decisione del governo statunitense di creare un progetto di studio per indagare gli UFO.

Si tratta di un disegno di legge che riguarda la difesa e per il quale sono stati stanziati 770miliardi di dollari. Secondo quanto riferito dal NY Post, di fatto, il Senato degli Stati Uniti avrebbe approvato la creazione di una nuova agenzia per indagare sugli avvistamenti di oggetti volanti non identificati chiamata Airborne Object Identification and Management Synchronization Group. Di questa organizzazione riferisce anche Wired che svela come questo progetto mira ad indagare sui cosidetti UAP (Unidentified Aerial Phenomena), un concetto, traducibile come “Fenomeni Aerei non Identificati”, molto simile a quello di UFO, ma decisamente meno sensazionalistico.

Il progetto Galileo

Questo nuovo progetto, in definitiva, nascerebbe per indagare sugli avvistamenti avvenuti nello spazio aereo statunitense, cercando di comprenderne la natura, e quindi la provenienza.

Fenomeni, che, molto probabilmente, potrebbero trovare spiegazione in unaa natura decisamente terrestre. La maggior preoccupazione del governo americano, soprattutto in questo periodo di tensione, infatti, potrebbe essere quella di una minaccia da parte di forze militari straniere.

Un programma che, invece, potrebbe sicuramente tirare su il morale degli ufologi delusi è il progetto Galileo. Una, seppur controversa, iniziativa scientifica che, come spiega Ansa, intende lanciare sonde verso i più vicini pianeti extra-solari, con lo scopo di ricercare indizi sulla vita e tecnologie extraterrestri.

Potrebbe interessarti