Economia

SWIFT e guerra: cos’è e cosa significa se la Russia viene esclusa da questo sistema che si usa con un codice

La Russia potrebbe essere esclusa dal sistema Swift come effetto della guerra contro l'Ucraina. Che cos'è lo Swift e in che modo potrebbe danneggiare Mosca.
Che cos'è il sistema Swift e quali conseguenze potrebbe avere l'esclusione della Russia

L’ipotesi di escludere la Russia dal sistema Swift, utilizzato per le transazioni finanziarie mondiali, circola da diversi giorni e potrebbe essere utilizzata come ultima “arma” verso Mosca. Ecco che cos’è lo Swift e quali svantaggi potrebbe comportare l’esclusione della Russia.

Che cos’è lo Swift, il sistema che potrebbe essere usato per sanzionare la Russia

Swift è un acronimo di Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunications. Si tratta di una piattaforma di messaggistica con sede legale in Belgio che, dal 1973 a oggi, raggruppa più di 11.000 organizzazioni finanziarie e bancarie in oltre 200 Paesi.

Possono aderire al sistema Swift tutti gli operatori che offrono al pubblico servizi finanziari e di pagamento. Swift consente di connettere tali istituzioni finanziarie per i trasferimenti di denaro e opera attraverso un codice composto da numeri e lettere, per un totale tra 8 e 11 caratteri. Questo codice di sicurezza consente di verificare l’identità della banca o dell’ente finanziario che funge da tramite per i pagamenti. È richiesto per esempio per effettuare transazioni verso l’estero in aggiunta all’Iban del destinatario.

Cosa comporterebbe l’esclusione della Russia dallo Swift: gli svantaggi

Il codice Swift è noto anche come codice BIC e, nel 2021, è stato impiegato in media 42.000.000 volte al giorno, segnando un +11,4% rispetto al 2020.

Sebbene il 2022 sia iniziato da pochi mesi, i codici inoltrati sono già a quota 1.300.000.000. Queste cifre possono rendere l’idea dell’entità del danno che potrebbe colpire la Russia se fosse confermata l’esclusione dal sistema Swift.

Nella pratica, la Russia non potrebbe inviare o ricevere denaro al di fuori del Paese e sarebbe quindi esclusa dai mercati esteri, subendo un colpo notevole per la propria economia. Escludere la Russia da Swift, però, potrebbe presentare due svantaggi: primo è fornire nuovo impulso all’ideazione di un sistema alternativo denominato CIPS, su cui la Cina è già al lavoro.

Il secondo è relativo agli effetti che potrebbe avere sull’economia dell’Europa, la quale non potrebbe intraprendere azioni commerciali con la Russia (come per esempio l’importazione di gas, petrolio e materie prime).

Potrebbe interessarti