Cronaca dal Mondo

Oleksii Potiomkin è il primo ballerino dell’Opera di Kiev che ha indossato la divisa per difendere l’Ucraina

Il primo ballerino dell'Opera di Kiev, Oleksii Potiomkin, ha indossato la divisa militare per andare a difendere il proprio paese nel conflitto tra Russia e Ucraina.
Oleksii Potiomkin è il primo ballerino dell'Opera di Kiev che ha indossato la divisa per difendere l'Ucraina

In queste drammatiche ore, in cui il mondo ha gli occhi puntati sul conflitto tra Russia ed Ucraina, anche gli artisti di Kiev hanno deciso di fare la loro parte e di indossare la divisa per difendere il proprio paese. Tra questi anche il primo ballerino dell’Opera, Oleksii Potiomkin, che ha condiviso uno scatto con in braccio un fucile mentre indossa gli abiti militari.

Il primo ballerino dell’Opera in Ucraina imbraccia il fucile e difende il proprio paese

Mentre la popolazione ucraina è al momento al centro dell’attenzione mediatica a causa del drammatico conflitto con la Russia, anche i volti noti e gli artisti del paese hanno scelto di difendere la propria terra, abbandonando la propria professione e indossando la divisa militare.

Tra i volti noti che hanno preso questa difficile decisione, in queste ore, c’è anche Oleksii Potiomkin – il primo ballerino dell’Opera di Kiev – che ha deciso di imbracciare il fucile e offrire il proprio aiuto. Il ragazzo, tra i professionisti di punta del panorama europeo, è nato proprio nella capitale ucraina ed è sposato con la collega Jane Korshunova, con la quale ha avuto una bambina di nome Misha.

In queste ore però non sono i suoi meriti artistici ad essere finiti al centro dell’attenzione, come anticipato, ma le foto che lo ritraggono in abiti militari condivise sulle varie piattaforme social, dove in molti connazionali hanno anche espresso la loro ammirazione per il coraggio dimostrato.

Le foto di Oleksii Potiomkin in divisa militare condivise dalla sua collega

Le immagini che ritraggono Oleksii Potiomkin mentre imbraccia un fucile in divisa militare hanno dunque attirato l’attenzione sui social, dove molti si sono complimentati con lui per la forza di volontà dimostrata in queste ore. Chi ha voluto spendere qualche parola in più è la collega del ballerino, l’argentina Ana Sophia Scheller, che ha ricondiviso alcuni scatti diffusi sul web.

La danzatrice professionista, al pari degli altri utenti, ha speso qualche parole in onore di Potiomkin, sottolineando ancora una volta il coraggio dell’uomo: “Una persona straordinaria con cui ho avuto il piacere di ballare.

Un marito ed un padre che sta combattendo per la pace e per la sua casa. È un eroe per il suo paese. Il mio amore a te Potiomkin“.

Tra le immagini mostrate dall’artista, una in particolare proviene dall’account ufficiale del ballerino, quella con i due bambini, che originariamente riportava la didascalia: “I bambini sono cresciuti, tutto sarà Ucraina!

“. L’altra foto quella che lo ritrae solo, è stata invece utilizzata da molti, soprattutto su Twitter, per mostrare il prima e il dopo del ballerino, nel tentativo di porre maggior accento sul sacrificio che ha deciso di fare per la sua patria.

Potrebbe interessarti