Politica

Guerra Russia – Ucraina, chi sono gli alleati di Mosca e di Kiev: i nomi di Stati e leader politici

Quali sono gli Stati che hanno espresso una condanna verso l'invasione dell'Ucraina e quali invece hanno mostrato sostegno al presidente russo Putin.
Guerra Russia - Ucraina, chi sono gli alleati di Mosca e di Kiev: i nomi di Stati e leader politici

La decisione del presidente russo Vladimir Putin di intraprendere la guerra in Ucraina può aver suscitato sorpresa in alcuni Paesi alleati, ma non sembra aver modificato la rete di alleanze stretta attorno a Mosca. Ecco quali sono gli Stati e i leader che appoggiano la Russia anche dopo l’aggressione militare.

Guerra Russia-Ucraina, chi sono gli alleati di Mosca

La Russia è legata alla Cina non solo dalla vicinanza geografica ma anche da un Trattato di buon vicinato e di cooperazione amichevole, stipulato nel 2001 e da poco rinnovato fino al 2026. La posizione della Cina si può definire al momento neutra: dopo poche ore dall’inizio dell’aggressione militare in Ucraina, infatti, il portavoce del Ministero degli Esteri si era augurato che la situazione non degenerasse, sperando piuttosto nel ricorso al dialogo.

La televisione di Stati cinese ha inoltre intervistato uno dei Ministri ucraini. Tuttavia, la Cina ha scelto di non definire “invasione” quella compiuta dalla Russia sul suolo dell’Ucraina. Tra i principali alleati di Vladimir Putin si può menzionare Alexander Lukashenko, presidente della Bielorussia che si è recentemente detto disposto a ricorrere al super nucleare in caso di attacco a Mosca.

Altri Paesi alleati sono Armenia, Kazakistan, Azerbaijan e Kirghizistan. Con l’eccezione dell’Azerbaijan, questi Stati sono uniti da un’alleanza economica annunciata a ottobre 2011 dallo stesso presidente Putin.

Chi sono i leader politici che si sono espressi in favore di Vladimir Putin

Vladimir Putin sembra riscuotere approvazione anche da alcuni leader politici, pur senza un’aperta presa di posizione. Tra questi spicca il presidente del Brasile Jair Bolsonaro, che ha recentemente dichiarato la propria solidarietà a Putin e ha lanciato un messaggio di solidarietà ai brasiliani residenti in Ucraina, senza però prendere una posizione forte sulla guerra in corso.

Altri leader che in passato hanno espresso forte ammirazione nei confronti di Vladimir Putin sono Marine Le Pen, dell’estrema destra francese, ma anche Matteo Salvini della Lega e l’ex presidente Usa Donald Trump.

Quali sono gli Stati che hanno espresso solidarietà all’Ucraina

L’Ucraina al momento può contare sulle tradizionali alleanze con Polonia, Slovacchia, Romania, Moldavia e Ungheria. Di recente, tra i suoi principali sostenitori si è schierata anche la Francia, che in primavera assisterà alle nuove elezioni presidenziali e che vede 2 candidati su 3 (Eric Zemmour e Marine Le Pen) in favore del presidente russo.

Con l’Ucraina sono schierati anche l’Unione Europea, la Nato e gli Stati Uniti, ma anche altri alleati quali il Canada, il Regno Unito e la Lituania. Giappone, Australia, Corea del Sud e Nuova Zelanda hanno annunciato pacchetti di sanzioni verso la Russia, mentre la Turchia ha affermato di non riconoscere la legittimità dell’invasione del territorio ucraino. Questa azione è stata condannata anche dall’Ungheria, dalla Repubblica Ceca e dalla Bulgaria. Parole di sostegno sono arrivate anche da Kenya, Ghana e Gabon.

Alcuni Paesi hanno scelto di esprimere con toni tiepidi la loro condanna verso la Russia, per esempio l’India, il Pakistan, Israele e il Messico. Contro gli Stati Uniti si sono invece espressi l’Iran, Cuba, Venezuela e Nicaragua.

Potrebbe interessarti