Politica

Olena Zelenska, moglie di Zelensky, rimane in Ucraina: spostata con i figli in una località segreta

Da giorni la moglie del presidente Zelensky manda messaggi via Instagram alla cittadinanza ucraina, rassicurandoli sul fatto che la famiglia del presidente rimarrà nel Paese.
Olena Zelenska, moglie di Zelensky, rimane in Ucraina: spostata con i figli in una località segreta

Olena Zelenska è in Ucraina: non vuole lasciare il marito, ma allo stesso tempo corre un pericolo enorme in quanto è ormai stato ufficializzato che tutta la famiglia del presidente ucraino è nel mirino dei mercenari russi, che avrebbero il compito di sterminare la famiglia e tutto l’esecutivo.

Olena Zelenska nascosta in Ucraina, la vicinanza al popolo via socia

Olena Zelenska non lascerà l’Ucraina: da giorni ormai la sua collocazione sul territorio nazionale è ignota: si sa che con lei ci sono i due figli e lei stessa, dal suo profilo Instagram, aggiorna i cittadini con messaggi di gratitudine per il popolo ucraino.

Esattamente come il marito sostiene la difesa ucraina con uno spalleggiamento mediatico, ma non nasconde di essere in enorme pericolo.

Dal suo profilo Instagram, in questi giorni, non stanno più arrivando le solite foto che la ritraggono perfettamente truccata e vestita: il regime di protezione in cui si trova non lo consente né a lei né ai figli Oleksandra e Kyrylo, nati nel 2004 e nel 2013. Olena Zelenska ha ceduto il posto su Instagram al popolo ucraino, di cui condivide immagini e video. 

La First lady ucraina: “Resterò accanto a mio marito”

Cinque giorni fa la first lady ucraina ha parlato al suo popolo con un post in cui faceva sentire agli ucraini la sua vicinanza e comunicava di essere ancora nel Paese: “Non cadrò nel panico o scoppierò a piangere.

Sarò calma e fiduciosa. I miei bambini mi guardano e resterò vicino a loro e accanto a mio marito.

Ma anche accanto a voi. Vi amo e amo l’Ucraina”.

Un’ora fa ha condiviso un video che mostra le persone nei bunker o quelle che soccorrono i feriti, un video finalizzato a mostrare la guerra la mondo: “Gli ucraini devono portare i loro bambini nei bunker ogni notte e combattere il nemico al di là dei muri delle loro case.

L’Ucraina è un Paese pacifico. Noi siamo contro la guerra e non abbiamo attaccato per primi. Ma ora non abbiamo intenzione di arrenderci. Mondo, guarda: stiamo combattendo per la pace anche nei vostri Paesi”.

Potrebbe interessarti