Cronaca dal Mondo

Diego Damis 41enne italiano ucciso a Chicago: colpito a morte mentre tornava a casa dal lavoro

Diego Damis sarebbe stato ucciso a coltellate mentre tornava a casa dal lavoro, lungo la South Greenwood Avenue di Chicago, e sarebbe spuntata già un'ipotesi dietro l'omicidio.
Diego Damis 41enne italiano ucciso a Chicago: colpito a morte mentre tornava a casa dal lavoro

Diego Damis, 41 anni, è stato ucciso a Chicago e il suo corpo sarebbe stato trovato dalla polizia nello scorso weekend. Colpito a morte, secondo la ricostruzione, mentre tornava a casa dopo una giornata di lavoro. Italiano, originario di Perugia, viveva negli Stati Uniti dal 2015 dove si era ritagliato un posto come barista.

Diego Damis 41enne italiano ucciso a Chicago: la ricostruzione dell’omicidio

Diego Damis sarebbe stato ucciso a coltellate mentre tornava a casa dal lavoro, lungo la South Greenwood Avenue di Chicago, e sarebbe spuntata già un’ipotesi dietro l’omicidio: secondo gli inquirenti americani, sarebbe stato vittima di una rapina finita nel sangue.

L’aggressione mortale si sarebbe consumata dopo un turno del 41enne al The Cove Lounge, locale in cui avrebbe prestato servizio come barista. A trovare il corpo senza vita, intorno alle 8.30 del mattino, sarebbero stati alcuni agenti di polizia.

Indagini sulla morte di Diego Damis a Chicago

Le indagini sul caso di Diego Damis sono in corso e allo stato attuale, riferisce Ansa, non ci sarebbero indagati o fermi. Il 41enne avrebbe tentato di difendersi, almeno stando alle indiscrezioni filtrate in queste ore. Il fratello e la sorella partiranno per gli Stati Uniti dove sono in programma i funerali.

Diego Damis si trovava nella città statunitense dal 2015, quando aveva deciso di costruirsi una vita lontano da Bagnaia, a pochi chilometri da Perugia, dove era nato.

Ai microfoni dell’Ansa, un amico, il giornalista Mirko Loche, lo ha ricordato così: “Mi disse che aveva deciso di andare oltreoceano per raggiungere sua mamma sudamericana che viveva a Chicago, per fare un’esperienza all’estero“.

Il dramma del 41enne italiano negli States si imprime sulle cronache pochi giorni dopo la morte di un altro giovane connazionale oltreoceano, lo studente 17enne Claudio Mandia, sui cui decesso, avvenuto a New York, sono in corso le indagini.

Potrebbe interessarti