TV e Spettacolo

Una giusta causa: la trama, il cast e il trailer del film in onda su Rai1. Quando vederlo

Una giusta causa va in onda su Rai1 martedì 8 marzo 2022 a partire dalle ore 21:30 circa. Scopri la trama, le curiosità ed il cast della pellicola.
Una giusta causa: la trama, il cast e il trailer del film in onda su Rai1. Quando vederlo

In occasione della Giornata Internazionale della Donna il canale di Rai1 propone un film che racconta la storia manifesto di Ruth Bader Ginsburg. Nella pellicola Una giusta causa, in onda a partire dalle ore 21:25, il racconto di una delle prime donne ammesse alla facoltà di giurisprudenza di Harvard che dovette scontrarsi con i pregiudizi legati al solo fatto di essere donna. Al centro del racconto la sua iconica battaglia che la portò ad aprire un processo per discriminazione di genere riuscendo a vincere il dibattimento e creare un precedente che ha fatto storia nella legislatura americana.

La trama completa, il cast e le curiosità della pellicola Una giusta causa, in onda su Rai1 alle ore 21:25.

Una giusta causa: le curiosità ed il cast del film

Una giusta causa (dal titolo in lingua originale di On the Basis of Sex) è un film del 2018 diretto da Mimi Leder. La pellicola racconta la vera storia di Ruth Bader Ginsburg, interpretata da Felicity Jones, una delle nove donne che nel 1956 viene fatta accedere al corso di legge dell’Università di Harvard e la seconda donna a essere nominata come Giudice della Corte Costituzionale americana.

Al fianco dell’attrice figurano anche gli altri conosciuti interpreti Armie Hammer, Justin Theroux, Sam Waterston e Kathy Bates.

Una giusta causa: la trama della pellicola

Proprio nella Giornata Internazionale della Donna, Rai1 propone il film che racconta la vera storia di Ruth Bader Ginsburg, una donna che con la sua battaglia è diventata un esempio di lotta alle disuguaglianze e di caparbietà e professionalità.

Ruth è stata una della prime donne ad essere ammesse alla facoltà di giurisprudenza dell’università di Harvard e si è trovata sin da subito a doversi scontrare con il rifiuto degli studi legali solo perché donna. Tutti i muri incontrati sulla sua strada la spronano a sostenere una battaglia legale sulla discriminazione di genere, quando sostenuta dall’avvocato progressista Dorothy Kenyon apre un processo proprio per discriminazione riuscendo a vincerlo e creando di fatto un precedente nella storia legale americana.

Potrebbe interessarti