Cronaca Italia

Picchia e spintona la moglie e poi getta a terra il figlioletto di un anno. Arrestato un uomo a Firenze

Il bambino è stato salvato grazie al provvidenziale intervento di uno degli agenti polizia arrivati sul posto. Ferito anche un vicino. Come stanno mamma e figlio.
Picchia e spintona la moglie e poi getta a terra il figlioletto di un anno. Arrestato un uomo a Firenze

Un dramma famigliare si è consumato a Firenze nelle scorse ore; un uomo di 24 anni si è scagliato contro la moglie e con il figlio gettandolo a terra. Il piccolo è stato salvato dal provvidenziale arrivo delle forze dell’ordine, intervenute proprio per la lite. Mamma e figlio stanno bene e si trovano entrambi ricoverati in ospedale.

Picchia la moglie per gelosia

I fatti risalgono alla notte scorsa quando un uomo di 24 anni, di nazionalità nigeriana, ha trasformato una lite (pare l’ennesima) con la moglie in un episodio di violenza. Secondo quanto si è appreso in queste ore, non era la prima volta che l’uomo si sarebbe scagliato sulla moglie; in quest’ultimo episodio l’avrebbe perfino spintonata fino a prenderla per il collo.

Dietro le liti ci sarebbe una forte gelosia da parte del 24enne.

Preoccupati dalle grida che arrivavano dall’appartamento, alcuni condomini hanno chiamato la polizia chiedendone il pronto intervento; sembra inoltre che uno dei vicini abbia provato ad intervenire per aiutare la donna finendo malmenato a sua volta. Stando alla ricostruzione infatti, l’uomo avrebbe dapprima strappato il figlio di un anno dalle braccia della donna che a sua volta è riuscita a scappare con l’altro figlio (di 3) nella casa dei vicini.

Purtroppo il 24enne sarebbe riuscito a raggiungerla e ad aggredire il vicino; dopodiché, l’uomo avrebbe iniziato a colpire la porta fino all’arrivo della polizia.

All’arrivo della polizia lancia il figlio a terra

La furia dell’uomo non si sarebbe placata neppure di fronte all’arrivo degli agenti; il 24enne aveva con sé ancora il figlio di un anno, strappato dalle braccia della madre poco prima, agli agenti avrebbe detto che se avessero voluto il bambino avrebbero dovuto prendere e così lo ha lanciato.

Il piccolo è stato salvato dall’intervento fulmineo di uno dei tre agenti che si è lanciato per afferralo e attutirne la caduta.

Fortunatamente il piccolo non avrebbe riscontrato gravi conseguenze dall’accaduto, ora lui e la mamma si trovano ricoverati presso l‘ospedale pediatrico Meyer di Firenze mentre l’uomo si trova in stato di arresto con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. Non era la prima volta che succedeva, la donna avrebbe raccontato che gli episodi andavano avanti da mesi e che in uno degli ultimi l’avrebbe persino minacciata con un coltello alla gola.

Potrebbe interessarti