Cronaca Nera

Denise Pipitone, la svolta nelle ricerche della bambina scomparsa potrebbe essere un pupazzo della sua infanzia

Le parole di Piera Maggio sono rivolte a coloro che sono responsabili della scomparsa della bambina: "Coloro che hanno rapito Denise hanno eluso la giustizia italiana".
Denise Pipitone, la svolta nelle ricerche della bambina scomparsa potrebbe essere un pupazzo della sua infanzia

Denise Pipitone non è mai stata dimenticata: la sua famiglia non ha mai smesso di cercarla e sua madre, Piera Maggio, aggiorna costantemente il pubblico di qualsiasi sviluppo nel caso.

Per facilitare la ricerca della ormai adulta e scomparsa Denise Pipitone è stato creato da moltissimi anni un sito sul quale si possono reperire tutte le informazioni sulla ragazza, in caso di potenziali avvistamenti: tramite il sito è anche possibile reperire informazioni riguardanti la famiglia e come mettersi in contatto con essa e ci sono molte sezioni indirizzate direttamente ad una Denise adulta, che potrebbe riconoscersi in dettagli riportati e inerenti la sua infanzia.

Quando è scomparsa, Denise Pipitone aveva solo 4 anni.

Recentemente, la famiglia ha aggiornato il sito inserendo altre informazioni salienti che potrebbero facilitare le ricerche.

Piera Maggio sui social: “Rimarrà una vergogna indelebile”

Oggi la madre Piera Maggio, su Facebook, si rivolge ancora una volta ai rapitori di Denise con rabbia: “Coloro che hanno rapito Denise, hanno eluso la giustizia italiana. Alcuni ci sono caduti in pieno inconsapevolmente, altri per volontà propria e altrui. Tutto questo, oltre a Noi, rimarrà una vergogna indelebile nella memoria di molti italiani .

È dura, ma andremo avanti nella ricerca della #verità e #giustizia per Denise, come abbiamo sempre fatto!”. 

Denise, il peluche dell’Angelo Serafino rappresenta una speranza

Solo ieri Piera Maggio aveva menzionato un dettaglio che potrebbe essere sostanziale nelle ricerche della ragazza che, vedendo determinate immagini, potrebbe ricordarsi di dettagli importanti della sua infanzia. Sul sito è infatti apparsa l’immagine di un pupazzo dalle fattezze di cherubino, un effettivo peluche che Denise aveva e amava avere con sé quando era piccola.

Nel volantino appare anche la foto di Denise all’età della scomparsa ed una ricostruzione di come potrebbe essere il suo volto attuale.

“DENISE, DOVE SEI? TI STIAMO CERCANDO” si legge nel manifesto: “Ti ricordi del tuo compagno di giochi l’Angelo Serafino con cui la sera recitavi le preghiere?”.

Da qualche giorno, sul sito cerchiamodenise.it, è possibile anche scaricare un QrCode che permette di accedere al sito ed a tutte le informazioni del sito da qualunque luogo e di poter anche stampare il QRcode ed attaccarlo ovunque, per permettere alle persone, se ce ne fosse il bisogno, di accedere al sito, agli indirizzi di contatto ed alle foto di Denise nel modo più veloce possibile.

Potrebbe interessarti