Cronaca dal Mondo

Johnny Depp accusato dall’ex moglie Amber Heard al processo per diffamazione: “Penetrata con una bottiglia”

Al via il processo tra Johnny Depp e Amber Heard: l'attore accusa di diffamazione l'ex moglie, i legali di lei raccontano presunti terribili abusi e una penetrazione "con una bottiglia".
Johnny Depp accusato dall'ex moglie Amber Heard al processo per diffamazione: "Penetrata con una bottiglia"

È iniziato il processo che vede coinvolti Johnny Depp e l’ex moglie Amber Heard: il celebre attore ha denunciato per diffamazione la star del franchise di Aquaman, che ha risposto con un contro-ricorso e nuove accuse di violenza e abusi sessuali. L’avvocato della Heard, in aula, ha svelato un episodio particolarmente disturbante.

Johnny Depp avrebbe penetrato Amber Heard con una bottiglia di liquore

Al secondo giorno del processo per diffamazione, i legali della difesa alzano il tiro e raccontano di presunti abusi sessuali estremamente violenti da parte dell’attore di Pirati dei Caraibi e Animali Fantastici.

Dall’aula di tribunale in Fairfax (Virginia), l’avvocato Elaine Bredehoft ha preso la parola per affermare che Johnny Depp avrebbe penetrato brutalmente l’ex moglie durante quella che viene definita una “situazione da ostaggio” durata tre giorni e risalente al 2015.

L’ha bloccata contro il bar. Le ha scagliato addosso bottiglie e bottiglie. L’ha trascinata per il pavimento sulle bottiglie rotte” ha detto la Bredehoft. Poi il dettaglio più cruento: “L’ha presa a pugni, a calci, le ha detto che l’avrebbe uccisa, lui la odia. La stava prendendo a pugni e ancora a pugni. Poi l’ha penetrata con una bottiglia di liquore“.

Accuse gravissime nei confronti di Johnny Depp, che in aula ha scosso più volte la testa.

Johnny Depp, la risposta alle accuse di violenza sessuale di Amber Heard

A margine dell’udienza, un portavoce di Johnny Depp ha rilasciato un comunicato per negare le accuse mosse dall’ex moglie Amber Heard in aula. Secondo quanto riporta il The Independent, è stato detto che “Queste affermazioni fittizie non sono mai state fatte all’inizio delle accuse di Amber nel 2016, e sono emerse vantaggiosamente solo anni dopo una volta che è stata citata in giudizio per diffamazione“.

Per i legali dell’accusa, quindi, la storia della penetrazione sarebbe inventata e seguirebbe “lo schema delle sue elaborate, erronee accuse che sono continuate a cambiare ed evolversi nel tempo col solo scopo di aumentare lo shock di Hollywood che Amber ha dominato e usato per sfruttare un serio movimento sociale“, ovvero il Me Too.

Una risposta, questa, in linea con il discorso di apertura degli avvocati di Johnny Depp, che sostengono come Amber Heard avrebbe mentito e sfruttato l’onda del Me Too per affossare l’ex marito. Alla corte, l’avvocato dell’attore Camille Vasquez ha infatti dichiarato che: “L’unico report medico di un infortunio durante la loro relazione riguarda uno serio subito da Depp dopo una discussione avuta poco dopo il matrimonio […] Lei gli ha tirato una bottiglia di vodka che ha colpito la sua mano ed è esplosa, tagliando la punta di una delle sue dita“.

Il processo per diffamazione tra Johnny Depp e Amber Heard: di cosa si accusano

Il processo in corso ha poco eppure tutto a che fare con la carriera di Johnny Depp: nel 2018 Amber Heard ha scritto una lettera al Washington Post, in cui affermava di essere stata vittima di abusi sessuali e domestici. Non ha fatto il nome del celebre marito, ma per molti è stato chiaro parlasse di lui: Depp è stato allontanato dal franchise di Animali Fantastici e per questo ha denunciato l’ex moglie per diffamazione.

Le chiede 50 milioni dollari, mentre lei ha mosso un contro-ricorso da 100. Sono oltre 100 i testimoni chiamati da entrambe le parti, incluse personalità come l’attore Paul Bettany e Elon Musk.

Potrebbe interessarti