Cronaca Italia

Trattamento estetico in casa, muore nel Modenese: la vittima 35enne era sopravvissuta a un tentato femminicidio

Una donna di 35 anni morta dopo essersi sottoposta a un trattamento estetico al seno in casa: la vittima, Samantha Migliore, era sopravvissuta a un tentato femminicidio.
Muore da sola in casa, trovata dopo 2 anni: il Sindaco invita i cittadini a partecipare al funerale

Un trattamento estetico al seno condotto in casa potrebbe essere alla base della morte di una 35enne nel Modenese. La donna, Samantha Migliore, nel novembre 2020 era sopravvissuta a un tentato femminicidio. Ricerche in corso per trovare la persona che avrebbe eseguito la procedura, secondo una prima ricostruzione si sarebbe data alla fuga dopo il dramma.

Trattamento estetico in casa, 35enne muore nel Modenese

La donna deceduta in provincia di Modena dopo un trattamento estetico eseguito tra le mura domestiche, riporta Ansa, è Samantha Migliore. Giovane mamma di 35 anni, si sarebbe sottoposta a una procedura al seno in casa e sarebbe morta a seguito di un malore.

ll dramma, riferisce ancora l’agenzia di stampa, si sarebbe consumato a Maranello e ora gli inquirenti sarebbero alla ricerca della persona che avrebbe condotto il trattamento, al momento non è chiaro se in possesso di regolare abilitazione.

Stando a quanto riportato dal quotidiano Il Resto del Carlino, sul caso sarebbero in corso indagini dei carabinieri dopo l’allarme lanciato da alcuni parenti della vittima. Da una prima ricostruzione diffusa nelle ultime ore, si apprende che la persona attualmente ricercata si sarebbe data alla fuga nell’immediatezza del malore che avrebbe colpito la 35enne.

Muore dopo un trattamento estetico al seno in casa: Samantha Migliore era sopravvissuta a un tentato femminicidio

Mentre le indagini sulla morte della 35enne proseguono, dal passato della vittima emerge un terribile fatto di cronaca che l’avrebbe vista protagonista nel novembre 2020.

Secondo quanto riportato dall’Ansa, la 35enne Samantha Migliore si era salvata da un tentato femminicidio.

Nel novembre 2020, la donna sarebbe stata aggredita dall’ex fidanzato che le avrebbe sparato alla testa. Poche ore fa, due anni dopo essere scampata alla morte, la tragedia tra le mura domestiche.

Tra le prime ipotesi sul decesso, quella di uno shock anafilattico subentrato dopo il trattamento estetico su cui ora indagano gli inquirenti.

Potrebbe interessarti