Cronaca Italia

Stefano Tacconi ricoverato in prognosi riservata: i primi dettagli sulle sue condizioni di salute

Stefano Tacconi è ricoverato in prognosi riservata nella mattinata di oggi, dopo un improvviso malore. Quali sono i primi dettagli e come sta lo sportivo.
Stefano Tacconi ricoverato in prognosi riservata: i primi dettagli sulle sue condizioni di salute

Paura e preoccupazione per le condizioni di Stefano Tacconi, ricoverato d’urgenza in prognosi riservata ad Alessandria. Che cosa è trapelato sulle condizioni di salute dello sportivo.

Stefano Tacconi ricoverato, come sta lo sportivo: i primi dettagli

C’è forte apprensione per Stefano Tacconi, che nella giornata di oggi 23 aprile è stato ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Neurochirurgia dell’ospedale Santi Antonio e Biagio di Alessandria. Era atteso questa mattina ad Asti, dove avrebbe dovuto presenziare in qualità di ospite a un evento, ma Tacconi sarebbe stato colpito da un malore improvviso che lo ha costretto al ricovero immediato.

Solo ieri sera aveva partecipato con il figlio a una cena di beneficienza e aveva presentato il proprio libro. Dopo un primo ricovero ad Asti sarebbe stato trasferito d’urgenza ad Alessandria. I primi dettagli sembrano fare riferimento a un’emorragia cerebrale. I medici sarebbero ancora in fase di valutazione sulla possibilità di effettuare un’operazione e con quali modalità procedere.

Chi è Stefano Tacconi: vita privata, la moglie e la proposta che ha minacciato il suo matrimonio

Dopo l’improvviso malore e il ricovero, si attende il bollettino medico che sarà rilasciato in tarda serata dall’ospedale per conoscere maggiori dettagli sulla causa del malore e sulle condizioni di salute dello sportivo.

Stefano Tacconi, 64 anni, è stato ex portiere di Avellino, Genoa, Juventus e della Nazionale. Dal 2011 è sposato con la modella Laura Speranza, dopo una convivenza durata 18 anni.

Dal loro matrimonio sono nati 4 figli, Andrea, Virginia, Vittoria e Alberto. Il loro rapporto era stato messo in difficoltà dalla recente proposta ricevuta da Tacconi da un club cinese, a cui la moglie aveva risposto con una lettera aperta pubblicata su Di Più. Sulle pagine del settimanale, Laura lo pregava di non allontanarsi da lei e dai loro figli, temendo che la separazione forzata avrebbe posto fine al loro matrimonio.

La carriera da sportivo di Tacconi nella Juventus, iniziata nel 1983, lo aveva portato a vincere la Coppa dei Campioni all’Heysel, la Coppa delle Coppe di Basilea contro il Porto e perfino la Uefa nel 1990.

Potrebbe interessarti