Spettacolo

Carlo Conti racconta le sue prime esperienze come dj in radio: “Saltavo anche l’appuntamento con la fidanzata”

Carlo Conti si racconta in una lunga intervista durante la quale parla della sua gavetta nel mondo della radio, il suo primo grande amore per cui ha fatto moltissimi sacrifici.
Carlo Conti racconta le sue prime esperienze come dj in radio: "Saltavo anche l'appuntamento con la fidanzata"

Oggi quando si parla di Carlo Conti sono moltissimi i programmi di successo da lui curati che possono venire in mente. Ultimo tra tutti The Band, talent in cui 16 gruppi musical si affrontano in diverse sfide per poter arrivare in cima alla classifica.

Facendo un grande passo indietro, però, il celebre conduttore ha fatto la sua gavetta in radio, una delle sue più grandi passioni che lo ha portato a fare anche grandi sacrifici. Ne ha parlato di recente nel corso di una lunga intervista in cui ha rivelato anche qualche interessante aneddoto sui suoi esordi.

Carlo Conti sulla sua gavetta in radio: “Non pagavano, ame andava bene lo stesso”

Intervistato dal settimanale Oggi, Carlo Conti ha ripercorso le prime tappe del suo lavoro, iniziata come passione viscerale tra le mura della casa di un suo amico: “Non era molto schermato, quando lo accendevamo a casa del mio amico non si vedeva più la televisione“.

Fortunatamente poco dopo ha scoperto che una radio più importante cercava un dj e si è lanciato provando a chiedere di poter lavorare per loro: “Mi presero, specificando che non pagavano. A me andava bene lo stesso“.

Un grande sacrificio, insomma, che però sembrava non pesare al futuro conduttore, che addirittura rinunciava ad uscire con gli amici e la sua dolce metà per poter stare qualche ora in più nella sala studio della radio: “E se il dj di turno aveva un contrattempo era una gioia dover restare due ore in più.

Saltavo anche l’appuntamento con la fidanzata“.

Carlo Conti racconta della sua prima esperienza a Sanremo: com’è andata

Per qualche anno si è quindi trovato a vivere due vite: la mattina era un analista di bilancio e il pomeriggio un dj radiofonico. Nel fine settimana inoltre lavorava in discoteca come dj. Una situazione piuttosto pesante e così, dopo il militare nel 1985, ha capito che doveva dare una svolta alla propria vita.

Dopo aver preso la sua 127 arancione è dunque partito alla volta di Sanremo per intervistare qualche big, ma non tutto è andato esattamente come si aspettava: “Volevo intervistare quanti più cantanti possibile, ma all’Ariston non riuscii a metterci piede“. Un’esperienza disastrosa, quindi, ma che non lo ha affatto demoralizzato, come sappiamo e alla fine è riuscito ad entrare non solo nel teatro Ariston, ma anche nelle case di tutti gli italiani.

The band, tutti i dettagli sul nuovo programma condotto da Carlo Conti

Il 22 aprile è iniziato The Band, il nuovo talent show musicale condotto da Carlo Conti in onda su Rai1.

In occasione della prima puntata, il conduttore ha scambiato due chiacchiere con Serena Bortone a Oggi è un altro giorno, spiegando qualche dettaglio del progetto.

Il programma vede gruppi provenienti da tutta Italia alle prese con l’interpretazione di cover delle band nazionali e internazionali più famose. L loro fianco ci sono ben 8 tutor che li aiutano nelle loro esibizioni e alla fine, chi sarà primo in classifica, avrà vinto il talent.

Ritorniamo alla voglia di fare musica dal vivo – ha spiegato il conduttore – Il programma nasce proprio dall’idea di ridare l’entusiasmo a ragazzi semiprofessionisti e band amatoriali che quest’anno sono state ferme giocoforza, e che hanno così la possibilità di rifare musica dal vivo“.

Una vetrina per tutti gli aspiranti artisti, dunque, che servirà a lanciarli nel mondo dello spettacolo e che aiuterà anche i componenti a capire quanto il gioco di squadra sia importante: “Questo vuole essere uno stimolo […] a far capire ai ragazzi quanto sia bello stare insieme e fare gruppo“.

Potrebbe interessarti