Cronaca dal Mondo

Anziano in casa di riposo messo in un sacco per cadaveri, ma era vivo: orrore a Shanghai, il video è virale

Sta facendo il giro del mondo il video di un anziano di una casa di riposo creduto morto e portato su un carro funebre: era vivo, le immagini sono virali e indignano la Cina.
Anziano in casa di riposo messo in un sacco per cadaveri, ma era vivo: orrore a Shanghai, il video è virale

Dalla città cinese di Shangai arrivano immagini di un terrificante errore: un uomo, residente in una casa di riposo, è stato creduto morto e infilato in un sacco per cadaveri. Tuttavia, era ancora vivo ed è stato ripreso il momento in cui ci si è accorti delle sue condizioni. Il video è diventato virale e le autorità hanno sospeso numerose persone.

Anziano ritenuto morto e quasi portato via col carro funebre: il video indigna la Cina

Un tempo considerata una delle città più virtuose e moderne della Cina, Shangai nell’ultimo mese è diventato uno scenario da horror: da fine marzo 25 milioni di persone sono in lockdown, una politica di tolleranza zero contro il Covid-19 che sta portando a numerose scene di rivolte, voci di cittadini senza cibo e terribili immagini di malati trattati quasi come animali – quando va bene.

È il caso dell’ultimo video diventato virale da Shangai e circolato sui social media cinesi e presto ripreso dalle principali testate di tutto il mondo.

Il video, ripreso da un testimone, è girato fuori da una casa di riposo: due portantini stanno sistemando una barella con un sacco giallo per cadaveri sul carro funebre. Dentro, presumibilmente, il corpo di una persona defunta.

Non è stato così, però: dalle immagini si vede il personale tirare fuori di nuovo il sacco già sistemato e una dipendente della casa di riposo che lo riapre. Qui, lo shock: l’anziano malato dava ancora segni di vita.

Video virale da Shangai di un malato dato per morto: aperta un’inchiesta

Il video prosegue con il personale sanitario che confabula e decide poi di riportare la barella all’interno della casa di riposo. Secondo quanto riporta la CNN, nel sacco c’era un anziano malato – ma non è stato comunicato per certo se si trattasse di un caso di Covid-19. Quello che è certo, è che la vicenda non è passata inosservata non solo in rete: le autorità locali nella giornata di lunedì 3 maggio hanno comunicato non solo che l’anziano ora sarebbe in condizioni stabili, ma che tre persone sono state sollevate dagli incarichi dall’ufficio per gli affari civili e dall’ufficio per lo sviluppo sociale del distretto, inoltre anche il responsabile della casa di riposo sarebbe stato rimosso e a un medico sarebbe stata revocata la licenza.

Sul caso è stata aperta un’inchiesta.

La notizia non è stata presa bene in Cina: nel video, riporta la CNN, l’uomo afferma che “Hanno mandato una persona viva su un carro funebre e hanno detto che era morta.

Il personale delle pompe funebri ha detto che si stava ancora muovendo… È irresponsabile, davvero irresponsabile“. Dal social Weibo, sono arrivate numerose reazioni: “I problemi di Shangai sono evidenti a tutti ora“, “Questo è omicidio intenzionale“, “Al Governo non interessa, cosa succede a Shangai?” sono solo alcuni di quelli riportati.

Potrebbe interessarti