Gossip

Alfonso Signorini, la confessione sulla giovinezza: il terrore che scoprissero l’omosessualità, cosa faceva per nasconderla

Alfonso Signorini ha raccontato alcuni episodi della sua infanzia e giovinezza, quando la paura di rivelare la sua omosessualità gli fece fare scelte estreme.
Alfonso Signorini, la confessione sulla giovinezza: il terrore che scoprissero l'omosessualità, cosa faceva per nasconderla

Alfonso Signorini, direttore di Chi, ha spesso utilizzato le pagine del suo giornale per raccontare episodi della propria vita personale, pur conservando e tutelando la sua sfera privata. In questi giorni ha deciso di parlare dalle pagine di Chi di quando era molto più giovane e scoprì (ed in seguito accettò) la sua omosessualità.

Alfonso Signorini da bambino: “Guardavo le bambole, le pettinavo di nascosto”

A pochi giorni dal matrimonio di Alberto Matano con il compagno Riccardo Mannino, Alfonso Signorini decide di condividere alcuni ricordi difficili e dolorosi della sua infanzia e della giovinezza.

Il piccolo Alfonso Signorini era un bambino che già viveva alcune difficoltà: “Un bambino in prigione. Guardavo le bambole di mia sorella, le pettinavo di nascosto, ma l’orecchio era sempre vigile: appena sentivo i passi della mamma e del papà avvicinarsi alla mia cameretta, ritornavo a giocare con le macchinine o il Fort Alamo pieno di cowboy e indiani Apaches”. Alfonso Signorini era un bambino che adorava le principesse Disney, tanto che a Carnevale amava vestirsi da principe Azzurro.

Con l’adolescenza ha iniziato a sentire la paura di essere percepito come diverso, ed a quel punto ha cercato di comportarsi come tutti gli altri: “Ho portato le ragazze in camporella e me ne sono pure vantato”.

Lui, però, a scuola ignorava le ragazze ed a loro preferiva i ragazzi più belli della scuola. Per questo suo vissuto oggi Signorini guarda al matrimonio di Matano, vissuto con una gioia palese e per nulla nascosta, comeun traguardo importantissimo: “Il matrimonio di Alberto e Riccardo è davvero una conquista. Una conquista che ci fa andare a testa alta. E che ci insegna, se mai ce ne fosse bisogno, che l’Amore, quello vero, è uno solo.

Ed è quello che rende questa vita unica e straordinaria”.

Alfonso Signorini, chi è il compagno Paolo Galimberti

Da 20 anni Alfonso Signorini ha una relazione con un compagno, Paolo Galimberti. I due hanno vite molto diverse ed hanno mantenuto negli anni una loro indipendenza ma no hanno mai perso la voglia di stare insieme. A Verissimo, qualche tempo fa, Signorini aveva raccontato il segreto di un rapporto duraturo come il loro: “Sto con Paolo da 19 anni, ma io e lui abbiamo vite parallele: ognuno il suo lavoro, la sua indipendenza, la sua vita, la sua casa, ma sentiamo sempre il bisogno di ritrovarci e di stare insieme. La qualità del tempo fa la differenza“.

Potrebbe interessarti