Gossip

Piero Angela è morto, l’annuncio del figlio Alberto

Il divulgatore si è spento a 93 anni dopo una vita spesa per la cultura. A dare l'annuncio il figlio, Alberto Angela, con un post su Twitter.
Piero Angela superquark nome

Piero Angela è morto a 93 anni. Divulgatore, musicista e giornalista, nonché storico volto di congiunzione tra cultura e scienza italiane si è spento senza preavviso: ad annunciarne la morte, il figlio Alberto Angela con un post sul suo profilo Twitter.

Piero Angela è morto: l’annuncio del figlio Alberto Angela con un tweet

Il mondo della cultura potrebbe non riprendersi mai, tanto è il dolore che la scomparsa del divulgatore Piero Angela suscita. In pochi secondi, la notizia è diventata la più cercata in Italia e nell’arco di pochi minuti, il post con cui Alberto Angela dice addio al padre ha raccolto decine di migliaia di reazioni.

“Buon viaggio papà”: poche e concise le parole di Alberto Angela per annunciare la morte del padre. Ad accompagnare il tweet una foto del divulgatore, sorridente e circondato dal verde. Un annuncio inaspettato, perché fino a pochi giorni fa, il divulgatore è apparso al timone del suo Superquark, su Rai 1. In realtà il divulgatore aveva inviato una lettera alla Rai pochi giorni fa

L’ultimo saluto di Piero Angela ai telespettatori: la lettera inviata alla Rai

Nato a Torino nel 1928, Piero Angela ha esordito nel mondo del giornalismo con il Giornale Radio nel 1954.

In poco tempo però la televisione è diventata il suo mezzo: dal 1955 al 1958 fa da corrispondente da Parigi e Bruxelles per il Telegiornale. Poi diventa il primo conduttore del Tg2. Alla Rai, rimarrà sempre legato, tanto che pochi giorni fa aveva lasciato un messaggio proprio dal canale ufficiale di Superquark “Mi spiace non essere più con voi dopo 70 anni assieme – aveva detto il conduttore – Ma anche la natura ha i suoi ritmi”. Il padre di Quark, poi divenuto Superquark, aveva quindi salutato i telespettatori spiegando la ricchezza che da quel programma aveva tratto: “Sono stati anni per me molto stimolanti, che mi hanno portato a conoscere il mondo e la natura umana (…) È stata un’avventura straordinaria, vissuta intensamente e resa possibile grazie a una collaborazione di un grande gruppo di autori, collaboratori, tecnici e scienziati”.

Con la sua solita eleganza, Piero Angela ha parlato di aver superato molte difficoltà nonostante “una lunga malattia” e si era quindi congedato dal suo pubblico dicendo: “A mia volta, ho cercato di raccontare quello che ho imparato. Carissimi tutti, penso di aver fatto la mia parte. Cercate di fare anche voi la vostra per questo nostro difficile Paese.

Un grande abbraccio”. Parole che oggi non possono che segnare la memoria di un uomo che è riuscito a unire scienza e cultura e a renderle accessibili e amate al più vasto pubblico. Da 67 anni, Piero Angela era sposato con Margherita Pastore, madre dei suoi figli Alberto e Christine.

Potrebbe interessarti