Spettacolo

Elisabetta II, il discorso alla televisione in cui aveva raccontato il suo infinito amore per Filippo, amato per la vita

Per più di 70 anni la Regina Elisabetta ha vissuto accanto a un solo uomo, che tra alti e bassi è stato l'amore della sua vita: dopo la morte di Filippo, le sue parole in suo onore passarono alla storia.
La Regina Elisabetta alla commemorazione per il Principe Filippo. È il primo evento pubblico dopo il Covid

Ieri, 8 settembre 2022, è stata una giornata molto importante: è morta la Regina Elisabetta II. Aveva 96 anni, di cui 70 spesi per guidare il proprio regno. Un capitolo importante della storia si è chiuso e l’intero Regno Unito è in lutto per la regina più amata di sempre. Ad aprile 2021 l’amatissima regina aveva subito un’importante perdita, la morte del marito Filippo.

Com’è morta la Regina Elisabetta II

La morte della regina segna la fine di un’era e l’apertura di una nuova, con al trono il figlio Carlo III. Ma la domanda che tutti si pongono è: com’è morta la regina? Probabilmente non si è trattato di una malattia dal momento che la famiglia reale non ha mai fatto menzione ad essa.

Ciò che è stato comunicato è che la Regina Elisabetta II è morta in modo sereno. Già da qualche mese, infatti, giravano voci sulla sua salute precaria e i medici le avevano consigliato di restare nel castello di Balmoral. Per questo motivo la regina non è più tornata a Londra negli ultimi mesi e le sue apparizioni sono state molto rare.

Nell’ultimo discorso di Natale l’omaggio al marito Filippo

Molti credono che la morte della regina sia stata avvicinata da un fatto importantissimo: la morte del principe Filippo di Edimburgo, avvenuta a quasi 100 anni d’età.

Il 9 aprile 2021 è stato dunque l’inizio di un cambiamento per la regina, un vero e proprio tracollo psicologico e fisico. Filippo è stato il suo compagno di vita per ben 73 anni e la coppia ha dato alla luce 4 figli.

Nell’ultimo discorso di Natale la regina aveva omaggiato pubblicamente il marito Filippo, affermando che il Natale è difficile per chi perde i propri cari e che durante quest’anno ne ha compreso pienamente il motivo: “Sebbene il Natale sia un tempo di grande felicità e allegria per molti, può essere un periodo difficile per quanti hanno perso i loro cari.

Quest’anno, in particolare, ne capisco il motivo. Nei mesi successivi alla morte del mio amato Filippo ho trovato grande conforto nel calore e nell’affetto dei tanti tributi alla sua vita e al suo lavoro”. In questo discorso la regina ha ricordato il suo senso di servizio, la sua curiosità e la sua capacità di trovare il buono in ogni situazione. Ha ricordato che per ogni primo incontro c’è una separazione, la quale, tuttavia, non è eterna. E ora siamo certi che la Regina Elisabetta II si è riunita a quell’anima che l’ha accompagnata per quasi tutta la sua vita.

Potrebbe interessarti