Uomini e Donne

Manuel Vallicella, l’amico racconta il motivo del suicidio del tronista di Uomini e Donne: perché soffriva

Manuel Vallicella si è tolto la vita, ed aveva solo 35 anni: un suo amico ha rivelato come stava vivendo l'ultimo periodo, dopo la morte della madre.
Uomini e Donne, si è suicidato il corteggiatore Manuel Vallicella: le sue ultime parole, un dolore straziante

La notizia della morte di Manuel Vallicella, il corteggiatore (e poi tronista) di Uomini e Donne che si è tolto la vita a soli 35 anni, ha sconvolto il mondo dello spettacolo. In molti, dagli opinionisti del settore ai vip che avevano avuto l’opportunità di conoscerlo, hanno condiviso un loro pensiero sull’accaduto.

A spiegare qual era lo stato di salute psico-emotiva del giovane tronista è stato un suo carissimo amico, lo stesso che ha annunciato la scomparsa del giovane.

Manuel Vallicella, le parole dell’amico: “Era cambiato”

Enrico Ciriaci, dj e tatuatore, ha rilasciato un’intervista a Fanpage nel corso della quale ha raccontato cosa era accaduto nella vita del giovane negli ultimi anni e perché stava così male: ”Manuel era vittima di depressione da quando, 3 anni fa, era morta sua madre.

Non gli eravamo stati vicini anche perché non si era confidato con nessuno. Non era il tipo di persona che esterna i suoi problemi, teneva tutto dentro. Aveva dei parenti ma evidentemente non parlava nemmeno con loro”. A quanto pare il giovane aveva subito un grande cambiamento dovuto al trauma: “Era cambiato dopo la scomparsa della madre, non è mai più tornato quello di prima. Quando usciva con noi amici era spento, faceva fatica a sorridere.

Quanto a una compagna non saprei. Non mostrava la sua vita privata, né con noi amici né sui social”.

Ora sono molti coloro che lo conoscevano bene che si chiedono se e come avrebbero potuto aiutare il ragazzo (una domanda che tipicamente e fisiologicamente sorge nella mente di chi vive un’esperienza del genere e perde una persona cara).

Tra queste persone c’è anche Gianni Sperti, opinionista di Uomini e Donne, che ha scritto: “Tutti ti notavano per l’aspetto fisico ma poi si ricordano di te per la tua timidezza e bontà d’animo. La domanda che mi affligge è: Chissà se, parlando con te un po’ di più, avrei potuto fare qualcosa per evitare questo tragico finale.

Ti voglio bene.”

Potrebbe interessarti