Gossip

GF Vip, riassunto quinta puntata: se vi aspettavate pentimento rimarrete delusi, Giovanni Ciacci e Gegia fuori controllo

La puntata più attesa di questa edizione si chiude con l'amarezza: il pubblico avrebbe voluto punizioni più pesanti e frasi di scusa mai arrivate.
GF Vip, riassunto quinta puntata: se vi aspettavate pentimento rimarrete delusi, Giovanni Ciacci e Gegia fuori controllo

La puntata di ieri sera in prima serata al GF Vip è stata una sorta di remake del Signore delle mosche-parte seconda, ed ha messo in luce una serie di comportamenti che, purtroppo, finiranno nella top ten dei momenti grotteschi e tristi della televisione italiana.

Al contempo ha però regalato un Alfonso Signorini finalmente meno cerchiobottista e che ha messo le cose in chiaro, con i concorrenti, sulla questione Bellavia.

Ginevra Lamborghini espulsa, la crisi di panico dopo l’uscita

Partiamo dalla fine: abbiamo un concorrente espulso, Ginevra Lamborghini, un concorrente eliminato dal pubblico, Giovanni Ciacci, ed un concorrente che ha deciso di abbandonare la Casa a causa della pressione che stava subendo nel contesto del reality, ovvero Marco Bellavia.

Ieri sera è andata in onda la puntata a tema “resa dei conti”, quella in cui sapevamo che Alfonso Signorini avrebbe mostrato ai concorrenti tutte le gravissime frasi pronunciate e i terribili siparietti emarginanti e ci si aspettava che, da parte del cast del GF Vip, ci sarebbe stata autoanalisi. 

Non c’è stata.

C’è stata, invece, tantissima voglia di salvarsi, di giustificarsi, di dare una motivazione per quanto assurda dei gesti fatti e delle parole dette, sminuendole e minimizzandole.

Giovanni Ciacci ha avanzato giustificazioni che sono subito appare ridicole a Signorini: ad esempio ha detto che quando Marco Bellavia piangeva, di notte, pensava lo facesse di gioia, o che quando lo avevano trovato rannicchiato sul pavimento, lui non aveva escluso che stesse “pregando”. Signorini non ha potuto ignorare l’assurdità di tali dichiarazioni ed ha detto. “Non dire ca**ate, almeno scusati”.

Gravissime anche le esternazioni di Gegia he, anziché fare un mea culpa davanti all’accaduto, in pubblicità ha detto: “Dovevamo tenercelo e sentire le sue stron*ate”.

Il pubblico vuole più eliminazioni, parte il televoto flash

Il pubblico, da casa, gridava un sommario “tagliategli la testa”. Non sembrava neanche una richiesta verso qualcuno in particolare, quanto invece il desiderio di vedere finire un circo grottesco, che si era dimostrato in grado di fare del male a una persona: lo stesso conduttore ha ammesso che la situazione non era stata inquadrata fino in fondo.

Non basta, al pubblico, il fatto che siano stati mandati dal televoto flash i 4 concorrenti che sono stati ritenuti più colpevoli, ovvero Gegia, Ciacci, Elenoire Ferruzzi e Patrizia Rossetti. Alla fine, ad uscire dalla Casa per volontà degli autori è colei che ha usato la parola “bullizzato”, che scoppia in un rovinoso pianto disperato e trema all’idea di arrivare negli studi in diretta, ben consapevole ormai di come vadano le cose. Eppure, era l’unica che aveva fatto un mea culpa subito dopo l’uscita di Bellavia.

Menzione d’onore per Antonella Fiordelisi, unica a chiedere “come sta Marco”, a George Ciupilan he lo ha aiutato ma avrebbe voluto farlo di più ed ora si strugge per non essere stato abbastanza d’aiuto, e Luca Salatino, che all’ennesima scemenza di Ciacci sbotta e dice: “Ma smettila di provare ad arrampicarti sugli specchi, è colpa nostra di tutti e dobbiamo solo chiedere scusa non inventare cavolate”.

Potrebbe interessarti