Vai al contenuto

Lando Buzzanca, si parla di omicidio con dolo eventuale: calano i sospetti sulla morte dell’attore

Pubblicato: 21/12/2022 12:14

La morte di Lando Buzzanca non sta solo portando un grande dolore ai suoi familiari, ma anche la nascita di polemiche e accuse molto gravi, in particolare da parte di Francesca Della Valle, compagna dell’uomo.

Da mesi Lando Buzzanca pare fosse in condizioni cliniche molto critiche: si trovava in una Rsa quando, per via di una caduta, è stato ricoverato e sottoposto a cure. Il primo a denunciare il fatto che si trovasse in pessime condizioni, fosse dimagrito molto, avesse perso denti e non si reggesse in piedi -nonostante fosse molto lucido. L’Associazione Labirinto, che si occupa di tutelare coloro che sono stati o potrebbero essere danneggiati dalla legge 604, sta studiando il caso ed ha considerato la possibilità del reato di omicidio con dolo eventuale.

È morto Lando Buzzanca: le parole di rabbia della compagna Francesca

Ora, emerge un’altra polemica, sorta in seguito alla vendita della casa di Lando Buzzanca, e da accuse da parte di chi crede che di tale vendita Buzzanca non sapesse niente. Su Open vengono riportate le parole del figlio dell’uomo: “Non ricordo quando è stato fatto il rogito. La scelta di vendere gli immobili è stata presa dal giudice tutelare per sanare dei debiti che mio padre, non sappiamo come, ha maturato all’incirca negli ultimi 5 anni. Davvero qualcuno pensa che sia piacevole per me e per mio fratello Mario vendere la casa dove siamo cresciuti? Non ci siamo intascati i soldi, oltre ai debiti quei fondi sono stati utilizzati per fare in modo che papà potesse mantenersi fino all’ultimo”.

Arrivano parole severe anche su Francesca della Valle: “Una sentenza dice che Francesca Della Valle non è mai stata la compagna di mio padre, non è niente per noi. Io non devo giustificarmi con chi vuole utilizzare la questa storia per suoi fini e interessi personali. Quali, non lo so. Lo scoprirò molto presto”.

Continua a leggere su TheSocialPost.it