Vai al contenuto

Chiede il selfie a Maria De Filippi al funerale di Maurizio Costanzo: ira social, uomo messo alla berlina

Pubblicato: 27/02/2023 12:54

La morte di Maurizio Costanzo è stata un grandissimo shock per tutta Italia e per l’intero pubblico televisivo che per decenni lo ha visto come rappresentazione di una tv informata, rispettosa e importante. La sua vita privata è stata, negli ultimi decenni, molto serena: l’appoggio immancabile della moglie Maria De Filippi, l’amore del figlio Gabriele e una moltitudine di amici non sono mai mancati. Non lo hanno fatto neanche ieri, ai funerali del conduttore e giornalista, dove oltre a parenti, familiari e conoscenti si sono recati anche moltissimi fan dell’uomo scomparso, con l’intenzione di omaggiare Costanzo e portare conforto alla vedova. Un evento estremamente spiacevole ha però rovinato l’atmosfera, finendo peraltro su tutti i siti web.

Maurizio Costanzo morto a 85 anni: l’annuncio che spezza il cuore

Selfie con la vedova: la tristissima scena ai funerali di Maurizio Costanzo

Un selfie, ormai, vale più di una vita. E della dignità. Nessuno ci poteva credere quando davanti a una gentilissima e umilissima Maria De Filippi, intenta a stringere le mani a qualunque sconosciuto venuto a farle le condoglianze per il marito Maurizio, si è sentita chiedere da alcune persone di fare un selfie. Un ragazzo, in particolare, ne ha chiesto uno più suggestivo degli altri: lei, lui e la bara sullo sfondo.

Lei, impassibile, non è riuscita ad opporsi ad una richiesta tanto assurda: ovviamente non sono mancate facce sgomente sul posto. Sono molti i vip che erano presenti e che hanno protestato e si sono indignati. Rita Dalla Chiesa, sui social, ha scritto: ”Questa è la faccia di chi ha voluto farsi un selfie con Maria… Chi lo riconosce lo eviti. Per sempre. #Costanzo. Poi, ha continuato: ”Ho letto un po’ di commenti qui sotto… il fatto è che se uno si presta allora si presta e non va bene può fare a meno perché quello (lì dentro) avete detto è suo marito. Se non si presta … chi si crede di essere. Il fatto è che non si può mettere tutti d’accordo. Il fatto è che non c’è alcun rispetto per il dolore degli altri”.

Continua a leggere su TheSocialPost.it