Vai al contenuto

Lino Banfi, il ricordo di quando la moglie gli salvò la vita: “Avevo molti debiti, allora lei…”

Pubblicato: 06/03/2023 16:58

Lo scorso 22 febbraio Lino Banfi ha perso l’amore della sua vita, la moglie Lucia Zagaria. La donna, malata da temo, è scomparsa dopo decenni di felicissimo matrimonio. 

Lino Banfi, che aveva più volte parlato della sofferenza vissuta da quando la moglie era malata, ed in una recente intervista a Non Stop News ha raccontato come la moglie è stata centrale nella sua carriera e vita, tanto da averlo salvato in molti modi diversi.

All’inizio della sua carriera i soldi mancavano, e Lino Banfi si trovò in enorme difficoltà. Lo ha raccontato lui stesso nel corso dell’intervista: ”Capii che il mestiere era duro, fare l’attore con il cabaret era praticamente impossibile. Mandavo, lo ricordo bene, ogni mese i soldi a mia moglie e a nostra figlia. I soldi non bastavano mai. Avevo molti debiti con i cravattari (ovvero gli usurai, ndr), venivano a prendersi qualsiasi cosa per saldare le rate. Dovevo rimanere a Roma a tutti i costi e allora mi resi conto che non potevo fare questo lavoro. Andai sulla Tiburtina per dare fuoco al baule con tutti gli abiti di scena, i manifesti, le fotografie e l’armamentario dell’avanspettacolo”. A quel punto fece un tentativo con un percorso di carriera alternativo: ”Andai a parlare con un senatore della Democrazia Cristiana, amico di mio padre, che mi avrebbe aiutato. Mi promise un posto come usciere in una banca. Tornai a casa e raccontai tutto a mia moglie, non dormimmo di notte. Lei mi guardò e mi disse: ‘Perché devo avere accanto un marito triste?’. Mia moglie non ha mai pensato al posto fisso: voleva un marito felice. Presi coraggio e ricominciai a fare cabaret. Devo tutto a lei”.

Nel corso dell’ultima puntata di Domenica in, Lino Banfi ha parlato della moglie e Mara Venier ha mandato in onda una vecchia intervista dove parla lei, del loro primo incontro: ”Ci siamo incontrati al nostro paese, sul corso. Io non avevo neanche 14 anni, lui 16. In un primo momento gli ho detto: ‘Che vuoi, vai via’. Mio padre mi disse: ‘Tu non lo sposi’…”. E invece, si erano sposati, di nascosto in tutta fretta, promettendosi di festeggiare in pompa magna se fossero arrivati alle nozze d’oro. Lo hanno fatto, con una cerimonia “da principi”, come aveva promesso lui.

Continua a leggere su TheSocialPost.it