Vai al contenuto

Matteo Mariotti in lacrime contro Selvaggia Lucarelli: “Sei molto più pericolosa di uno squalo”

Pubblicato: 05/01/2024 14:58
Matteo Mariotti Selvaggia Lucarelli

Matteo Mariotti è il ragazzo 20enne che ha perso parte di una gamba dopo essere stato azzannato da uno squalo mentre si trovava in Australia. Il giovane è tornato in Italia e si trova ricoverato presso l’ospedale Rizzoli di Bologna. Ed è proprio da lì che decide di sfogarsi senza peli sulla lingua contro Selvaggia Lucarelli. Matteo attacca in lacrime di fronte alle telecamere la giornalista che nei giorni scorsi aveva criticato sui social la raccolta fondi lanciata dai suoi amici. E le sue sono parole di pietra.
Leggi anche: Matteo attaccato da squalo, potrebbe perdere il ginocchio: gli amici aprono una raccolta fondi

“Il Corriere della sera Bologna rilancia la raccolta fondi per pagare ‘le cure’ a un ragazzo le cui cure sono pagate dal servizio sanitario nazionale (con tanto di link eh). – ha scritto su X Selvaggia Lucarelli parlando del caso di Matteo Mariotti – Non solo, come ho riportato, chi ha organizzato la raccolta fondi ha detto esplicitamente che non sa ancora bene a cosa serviranno i soldi (e sorvolo sugli insulti sessisti a me rivolti dagli amici organizzatori) . Il Corriere ovviamente parla del mio lavoro come di ‘polemica’. Complimenti ai colleghi, vedo che il caso Ferragni ha insegnato parecchio”.

Le lacrime di Matteo Mariotti

“Selvaggia hai proprio fatto un grande errore con me, perché il male che mi hai fatto te non lo puoi neanche immaginare. – questa la replica di Matteo arrivata oggi – Tu paragonata a uno squalo sei molto più forte e molto più pericolosa.

Voglio dire proprio onestamente ciò che penso di lei. Una persona terribile perché mi ha fatto un male, in un momento della mia vita in cui non ne avevo bisogno che è stato veramente qualcosa di pessimo. Io non ho fatto nulla per poter ricevere tutto ciò. È una cosa che tocca tanto. Voglio proprio dirlo, sei una gran brutta persona e io farò in modo che tutti lo sappiano perché quello che mi hai fatto non è giusto. Mi hai scaraventato addosso in tutti i modi possibili tante persone”.