Vai al contenuto

Ragazza 15enne violentata sulle rive del fiume: identificato minorenne che aveva conosciuto sui social

Pubblicato: 07/01/2024 14:56
violenza sessuale Pavia Ticino

Dopo più di dieci giorni dall’accaduto, la polizia è finalmente riuscita ad identificare il presunto autore della violenza sessuale compiuta ai danni di una ragazza 15enne. Il fatto è avvenuto nel pomeriggio di martedì 26 dicembre a Pavia, sulle rive del fiume Ticino. Il presunto violentatore arrestato, secondo quanto riporta La Provincia Pavese, ripresa anche da Repubblica, è un minorenne che risiederebbe saltuariamente proprio a Pavia. Scattata immediatamente la caccia all’uomo.
Leggi anche: 55enne minaccia la moglie: “Ti uccido come un agnello”, poi la violenza con dei pezzi di vetro

Secondo gli inquirenti, il presunto autore della violenza sessuale sulla 15 enne potrebbe essersi già allontanato da Pavia allo scopo di sfuggire all’arresto. Secondo quanto si apprende, i due giovani si erano conosciuti sui social alla vigilia di Natale, per poi darsi appuntamento il pomeriggio del 26 dicembre alla stazione di Porta Garibaldi a Milano. Da lì avevano raggiunto in treno Pavia dove si sarebbe consumato il delitto nella zona dell’area Vul, vicino al fiume Ticino.
Leggi anche: Minaccia la ex disabile: “Ti taglio l’altra gamba”. Arrestato

A rendere ancora più drammatico questo terribile fatto di cronaca, è la circostanza che la ragazza, subito dopo essere stata violentata, ha chiamato piangendo il 112 chiedendo di lasciare un ultimo messaggio a sua madre, per poi gettarsi nelle acque gelide del fiume. A salvarle la vita erano stati due coraggiosi agenti di polizia che si sono gettati nel Ticino.
Leggi anche: Vin Diesel accusato di violenza sessuale: “Ecco cosa si faceva davanti a me”

Ultimo Aggiornamento: 07/01/2024 15:51