Vai al contenuto

Sciopero 24 ore previsto mercoledì 24: fermi tram, treni e bus

Pubblicato: 22/01/2024 14:02
sciopero generale

Il settore dei trasporti pubblici in Italia si prepara ad affrontare il suo primo sciopero nazionale del 2024, previsto per il prossimo mercoledì. La protesta, che interesserà bus, tram e metro, è stata proclamata da diversi sindacati di base, tra cui Cobas Lavoro Privato, Cub Trasporti, Usb, Adl, Sgb, Associazioni lavoratori Cobas e Orsa. Questa azione sindacale ha come focus principale le tematiche di “salario, sicurezza e diritti” per i lavoratori del settore.

Orari e “fasce di legge”: i disagi maggiori per i cittadini

L’annuncio dello sciopero, che durerà 24 ore, sottolinea le crescenti tensioni nel settore dei trasporti pubblici e le richieste dei lavoratori per condizioni di lavoro migliori. La decisione di procedere allo sciopero è il risultato di un lungo periodo di negoziati infruttuosi e di crescente malcontento tra i lavoratori, che chiedono maggiori tutele e un adeguato riconoscimento del loro ruolo fondamentale nel tessuto urbano e nazionale.

Per minimizzare l’impatto sui cittadini, i sindacati hanno annunciato che durante lo sciopero sarà garantito il servizio nelle cosiddette “fasce di legge”, ovvero da inizio servizio diurno alle 8.29 e dalle 17 alle 19.59. Nonostante ciò, si prevedono notevoli disagi per i pendolari e per tutti coloro che si affidano ai trasporti pubblici per le loro attività quotidiane.

Ultimo Aggiornamento: 22/01/2024 15:46