Vai al contenuto

Jannik Sinner confessa di non sopportare un membro del suo staff. Ecco chi è

Pubblicato: 08/04/2024 14:20

I risultati straordinari di Jannik Sinner, il tennista altoatesino arrivato alla seconda posizione della classifica mondiale, al centro dell’intervista su Vogue. Un trionfo dovuto a un talento esplosivo, a un controllo mentale da fuoriclasse per la sua età. E a una condizione atletica invidiabile. E proprio su quest’ultimo punto, Sinner è stato colto sul vivo.
Leggi anche: Sinner rivela: “Vinco con l’autoipnosi”

“Voglio diventare più forte, non più grosso”

Il bolzanese classe 2001 si apre a Vogue e ammette: “Lo odio“. Sta parlando, con un sorriso non del tutto convincente, del suo preparatore atletico. È il veterano Umberto Ferrara, che ha ribadito di lavorare “per la crescita della sua massa corporea”. Ribadisce Jannik: “Sto cercando di diventare più forte, non più grosso”.

Un po’ di peso da mettere su, ok, dunque. Ma senza eccedere, perché : “Credo che il mio punto di forza sia la flessibilità negli scatti“.

“Mi piace ballare nella tempesta della pressione. Questa pressione va presa in modo positivo. Devi essere gentile con lei. Devi fare amicizia. Se la odi, allora non sei nel posto giusto”. Questo il credo di Sinner.

“Un male necessario”

Umberto Ferrara, appresa la battuta su di lui, risponde in modo perentorio, ma con il sorriso sulle labbra. “Lo so bene di essere il suo tormento, ma è un male necessario. Jannik è sempre più forte”.

Continua a leggere su TheSocialPost.it