Vai al contenuto

Le figlie dell’attaccante Harry Kane coinvolte in un violento incidente: salve grazie alla prontezza di riflessi della tata

Pubblicato: 12/04/2024 20:56

Un violento incidente, con tre diverse vetture coinvolte. E momenti di vero e proprio terrore, quelli vissuti in particolare dalle figlie della star del calcio, Harry Kane, attaccante del Bayern Monaco: i tre si trovavano a bordo di una delle vetture quando si è verificato lo scontro ma sono salvi anche grazie alla prontezza di riflessi della loro tata, che si trovava al volante. Tutto è successo, come raccontato dal Mirror, quando una Renault ha tagliato di colpo la strada a un veicolo alle sue spalle per svoltare improvvisamente: nella carambola che ne è seguita, anche l’auto con i figli di Kane a bordo ha rischiato grosso, ma la tata è riuscita a frenare immediatamente, scontrandosi a sua volta con un mezzo ma a bassa velocità, senza che nesssuno a bordo risultasse ferito.
Leggi anche: Tragico schianto in galleria: chi erano Adriana e Senadi, i due giovani morti: “Cosa facevano”

Le figlie dell’attaccante Harry Kane coinvolte in un incidente

A bordo erano presenti le tre figlie di Kane, attaccante della nazionale inglese e del Bayern Monaco, le piccole Louise, tre anni, Vivienne, cinque, e Ivy, sette. Sono state portate in ospedale ma sono risultate fortunatamente illese. L’attaccante in queste ore ha speso parole di ringraziamento per la babysitter, sottolineando come i suoi nervi saldi alla guida siano stati fondamentali per evitare che l’incidente potesse avere conseguenze più gravi.

L’incidente è avvenuto vicino a Schaftlarn, a sud di Monaco. A causare lo scontro una giovane di 20 anni, alla guida della sua Renault, con una manovra molto azzardata. Per fortuna nessuna delle persone coinvolte ha riportato ferite, ma la ragazza è stata comunque fermata dai carabinieri e sottoposta ai test di rito per capire se avesse bevuto o assunto stupefacenti.

Leggi anche: Kate e la malattia, cosa hanno fatto William e George: “È la prima volta…”

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 13/04/2024 08:50