Vai al contenuto

Maltempo, ondata di gelo in arrivo: neve e acquazzoni

Pubblicato: 16/04/2024 12:12

L’Italia si prepara ad affrontare una significativa ondata di freddo, prevista tra mercoledì e venerdì, che porterà un netto calo delle temperature, accompagnato da condizioni di maltempo su gran parte del territorio. Gli esperti meteo segnalano l’arrivo di acquazzoni, temporali e neve a quote relativamente basse per il periodo, un fenomeno che non risparmierà la penisola nonostante i massimi effetti siano attesi principalmente oltre le Alpi.
Leggi anche: Terrore a Mirabilandia! La giostra si blocca, urla e panico: il video da brividi

Arriva la bassa pressione, temperature in picchiata

L’alta pressione, che finora ha garantito stabilità, si sta ritirando verso l’Atlantico, lasciando spazio su gran parte del nostro continente a una zona di bassa pressione. Questa transizione atmosferica favorirà un generale peggioramento del tempo sull’Italia, con un rinforzo del vento e una diminuzione delle temperature, particolarmente sensibile al Nord e al Centro.

I fenomeni meteorologici previsti includono rovesci diffusi e alcuni temporali, con la possibilità di grandinate occasionali. Questi sono attesi maggiormente nelle regioni centrali e nei settori meridionali del Nord. La neve farà la sua comparsa già a partire dagli 800-1000 metri sull’Appennino settentrionale e tra i 1100-1200 metri sull’Appennino centro-meridionale, manifestandosi sotto forma di rovesci. Le regioni settentrionali del Nord, le isole e l’estremo Sud vedranno fenomeni meno frequenti e più isolati.

Maltempo su Adriatico e Meridione

Con l’avanzare della settimana, il maltempo si concentrerà principalmente sul medio Adriatico e sul Meridione, dove sono previste piogge e nevicate in Appennino oltre i 1000 metri, con possibilità di scendere a quote inferiori durante i rovesci più intensi. Mentre il Nord e l’alto-medio Tirreno vedranno un graduale miglioramento delle condizioni meteorologiche, le temperature rimarranno basse con il rischio di gelate nelle aree interne appenniniche.

Le condizioni climatiche ventose interesseranno soprattutto il Centro-Sud, con mari agitati che potrebbero complicare le attività marittime.

Questa ondata di freddo rappresenta un netto cambiamento rispetto alle condizioni climatiche generalmente più miti di questo periodo, segnalando l’importanza di prepararsi adeguatamente. Gli esperti raccomandano prudenza, specialmente nelle attività all’aperto e nella guida, data la possibile formazione di ghiaccio sulle strade nelle zone più colpite dal calo termico. La situazione meteo continua ad essere monitorata attentamente dagli esperti per eventuali aggiornamenti.

Ultimo Aggiornamento: 16/04/2024 18:22

Continua a leggere su TheSocialPost.it