Vai al contenuto

Simone Bonato non ce l’ha fatta: era caduto dal tetto di un capannone, è morto dopo 18 giorni in ospedale

Pubblicato: 18/04/2024 20:06

Per diciotto, lunghissimi giorni era rimasto in ospedale, lottando tra la vita e la morte, dopo un drammatico incidente del quale era rimasto vittima il 1 aprile. Alla fine, purtroppo, Simone Bonato non ce l’ha fatta: proprio in queste ore è arrivata la notizia del decesso del giovani, originario di Galliera Veneta in provincia di Padova e scomparso a soli 22 anni. Amici e parenti avevano sperato fino all’ultimo che il ragazzo potesse farcela, nonostante la gravità delle lesioni cerebrali riportati nel giorno di Pasquetta: l’incidente si era verificato mentre si trovava in via Papa Luciani a San Martino di Lupari, per trascorrere una giornata spensierata tra risate e qualche calcio al pallone.

Mentre Simone Bonato stava giocando a calcio con gli amici, il pallone era di colpo finito sul tetto di un capannone. Il 22enne si era offerto di andarlo a recuperare ma una parte della copertura non aveva retto il peso del ragazzo, precipitato a terra rovinosamente dopo un volo di diversi metri. Gli amici presenti avevano subito chiamato i soccorsi, capendo la gravità della situazione: Simone era stato stabilizzato e in un secondo momento trasportato all’ospedale di Padova con l’elicottero del Suem 118.

Una volta in ospedale, Simone Bonato era stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico e poi seguito con la massima attenzione. Purtroppo, dopo 18 giorni senza miglioramenti, è arrivata la notizia peggiore: il ragazzo è morto a seguito delle gravi ferite riportate nella caduta.

Nelle scorse ore gli amici di Simone avevano contattato il suo cantante preferito, Sfera Ebbasta, che aveva dedicato un video al ragazzo.

Leggi anche: Jimmy Ghione, la nuova fidanzata Marialaura De Vitis esce allo scoperto. Dalla malattia alla relazione con Paolo Brosio

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 18/04/2024 21:13