Vai al contenuto

Alberto Pivato, 32 anni, stroncato da un infarto in casa: lascia moglie e figlia

Pubblicato: 30/04/2024 08:46

La comunità di Villorba, in provincia di Treviso, è in lutto per la prematura scomparsa di Alberto Pivato, un apprezzato infermiere di soli 32 anni che ha dedicato la propria vita a un nobile obiettivo: fornire cure palliative e conforto a coloro che affrontano gli ultimi momenti della loro esistenza. Originario di Villorba, Alberto è venuto a mancare improvvisamente nella serata del 29 aprile a causa di un infarto intestinale, dopo aver trascorso alcuni giorni in preda a dolori e malessere. Il suo corpo senza vita è stato scoperto a casa dalla moglie Beatrice, anch’essa infermiera, con cui si era appena sposato lo scorso dicembre. Nonostante i tentativi di rianimazione da parte del Suem 118, purtroppo non c’è stato nulla da fare e Alberto è deceduto.

Fin da giovane, Alberto aveva manifestato una profonda passione per il mondo della medicina. Aveva iniziato la sua carriera come Operatore Socio Sanitario (Oss) e successivamente aveva intrapreso gli studi universitari in Infermieristica presso la sede di Portogruaro dell’Università degli Studi di Padova, per poi completarli presso a Treviso, dove aveva conseguito la laurea. La sua missione di aiutare coloro che soffrono lo aveva portato a intraprendere un Master di 1°Livello in Psicologia, sempre presso l’Università di Padova, specializzandosi nell’accompagnamento e nella cura dei pazienti in fase terminale. Dal 2020 al 2023 aveva lavorato presso la Casa dei Gelsi, prima di avviare una carriera come infermiere freelance.

Alberto lascia la moglie Beatrice, la loro figlia Ginevra, i genitori, la sorella Sara e numerosi amici e colleghi, i quali si sono immediatamente stretti intorno alla sua famiglia per offrire sostegno e conforto in questo momento di grande dolore. Le esequie si terranno giovedì 2 maggio alle ore 16 presso la Casa delle Cerimonie della Casa Funeraria Ivan Trevisin in Viale Felissent a Villorba, seguite dalla cremazione in forma privata.

Leggi anche: “Fagnani ha violato il codice deontologico”. Gioielli, l’Ordine dei giornalisti dà ragione a Striscia

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 30/04/2024 08:48