Vai al contenuto

Zaia boccia Vannacci: “Mi sentirei come un peccatore a non votare i candidati veneti”. Esplode il caso

Pubblicato: 02/05/2024 17:51


“Vannacci in lista? Nessuna battaglia. Il generale, come ama farsi chiamare, non è capolista ma sono scelte che ha fatto il partito”. Con queste parole il presidente del Veneto Luca Zaia ha commentato una situazione che si sta facendo sempre più esplosiva e rischia di lasciare profonde crepe nella Lega, dopo la decisione di Salvini di candidare il generale. Lo stesso governatore ha poi aggiunto, davanti ai microfoni della stampa: “Non condivido la proposta delle classi separate e la concezione di Mussolini come Statista”. Poi ha ricordato che il generale è candidato indipendente, non è con la Lega “che ha i suoi valori”, mentre Vannacci “ne avrà altri”. “Se lo voterò? Mi sentirei come un peccatore a non votare i candidati veneti” ha concluso il governatore.
Leggi anche: Vannacci contro Zan, rissa in tv: “Gay non sono normali”, “Parole da nazista”

Sempre sulle posizioni patriottiche e centraliste del generale Vannacci, candidato per le Europee a Nord Est in penultima posizione, il presidente del Veneto ha aggiunto: “I suoi ideali sono la Costituzione e la Costituzione prevede l’autonomia quindi questo vale per tutti. L’autonomia è prevista anche da Costituzione. Tutto il resto sono divagazioni sul tema.

Il 25 Aprile “non penso sia un amarcord e che sia attualissimo, ma non diventi ogni anno motivo di scontro. Io mi metto nei panni dei ragazzi che vedono questo dibattito tutti gli anni. Parliamo del 25 Aprile per parlare di libertà, di democrazia, di tutto quello che possiamo trasmettere ai giovani. Parliamo di Resistenza, dei valori della Resistenza, di Tina Anselmi che è una figura quasi mitologica – ha concluso Zaia – L’appello è che diventi la festa di tutti, a prescindere dalle polemiche. C’è anche chi approfitta del 25 Aprile per fare polemica, non è neanche rispettoso nei confronti di chi è morto”.

Leggi anche: Vannacci non è eleggibile, lo blocca il Codice militare: “Non può candidarsi dove ha già lavorato”

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 07/05/2024 10:36