Vai al contenuto

Cinzia Leone: “Ho un aneurisma congenito dell’arteria basilare, operata in uno stato di morte apparente”

Pubblicato: 05/05/2024 13:35
Cinzia Leone aneurisma arteria

Cinzia Leone commuove il pubblico di Canale 5 con le sue parole. L’attrice comica, ospite nel salotto di Silvia Toffanin a Verissimo, racconta infatti la sua vita dopo la grave malattia che l’ha colpita più di 30 anni fa.

L’aneurisma mi ha cambiato la vita. – si sfoga Cinzia Leone a Verissimo – Ero alla prima del film ‘Donne con le gonne’, ma io volevo rimanere a casa perché avevo mal di testa, è stata mia madre a convincermi ad andarci. Lei mi ha salvato la vita: io ci sono andata e sono viva per questo, perché se fossi rimasta a casa non se ne sarebbe accorto nessuno”.
Leggi anche: Anna, insegnante malata di tumore e licenziata mentre è in malattia: “Senza Tfr e pensione da 5 mesi”

La confessione di Cinzia Leone a Verissimo

“Francesco mi ha portato con la sua macchina all’ospedale senza aspettare l’ambulanza. – ricorda ancora l’attrice – Lì mi hanno trovato questo aneurisma congenito dell’arteria basilare che è il peggiore che ci potesse essere. Quell’aneurisma era impossibile da operare senza una sorta di morte apparente, bisognava interrompere il flusso vitale per agire lì. Io sono stata per un lungo periodo al San Camillo di Roma, ma ho pochi ricordi di quei giorni”.

“Non sono stata operata in Italia perché non c’era il macchinario giusto. Sono andata negli Stati Uniti dopo un mese dal malore. È stata mia madre a raccontarmi cosa era accaduto mettendomi davanti a uno specchio. La paralisi era brutta, da quel momento ho vissuto solo per guarire, non mi interessava neanche ottenere l’invalidità. Ci sono voluti 30 anni ma l’ho fatto. È stata, forse, la cosa più interessante della mia vita. La forza l’ho trovata nella voglia di riprendere il mio lavoro, perché senza muoio”, conclude poi con inguaribile ottimismo Cinzia Leone.
Leggi anche: Muore all’improvviso a 29 anni. La scomparsa della nota attrice e influencer sconvolge i fan

Continua a leggere su TheSocialPost.it